| categoria: politica

Di Maio, candidati esterni? Noi aperti, rafforzano M5S

f8d995a9450fb3d5545d584db9a57423“Per gli uninominali individueremo persone del territorio che siano capaci di fronteggiare gli avversari. Questo significa anche dare opportunità a persone che lavorano nella scuola, nelle associazioni, ad imprenditori, di partecipare a questo percorso. Noi abbiamo rafforzato le regole e questo arricchirà il nostro gruppo”. Lo afferma il capo politico del M5S Luigi Di Maio a Porta a Porta. “I partiti stanno individuando i candidati a tavolino, noi siamo facendo una selezione pubblica e stiamo individuando le migliori menti”.
Parlamentarie anche per candidati esterni – “Io faccio un appello alle migliori persone che hanno voglia di fare e di cambiare, se volete cambiare questo Paese il M5S è aperto, certo bisogna condividerne i valori e le regole. E ho apprezzato che anche chi ha tanto da perdere si è messo in gioco e si faranno anche le selezioni online dei nostri iscritti. Penso al comandante De Falco, anche lui si farà le parlamentarie”.

Se a governo norma per no a vincolo mandato – “Se andiamo al governo faremo una norma costituzionale che impedirà a chi cambia casacca di restare in parlamento”. “I nostri avvocati sono al lavoro per permettere ai nostri candidati di sottoscrivere un impegno che li obbliga a pagare una multa da 100mila” se cambiano casacca, aggiunge.

Miei poteri? Legati a tutelare M5S da approfittatori – “Io devo tutelare il M5S dagli approfittatori. I miei poteri” sulle candidature “sono legati a tutelare il Movimento da chi ne vuole approfittare”.

Casaleggio? Non prende decisioni politiche – “Davide Casaleggio lavora ai software, lui mette una parte di quelle energia al servizio del Movimento. Non ha incarichi decisionali, non prende decisioni politiche del M5S ma grazie a lui gli iscritti potranno scegliere su Rousseau i candidati che vorranno in Parlamento”.

Sentito De Falco, sua critica era una battuta – “Ho sentito De Falco e ha detto che era una battuta” ha anche detto Di Maio soffermandosi sulle critiche, riportate oggi dai media, che il comandante De Falco, tra i candidati esterni del M5S, ha fatto in passato a Di Maio

Ti potrebbero interessare anche:

Grillo: "E' in corso un colpo di Stato, la Boldrini si dimetta"
Renzi, al Senato ho i numeri, non ho paura della minoranza Pd
Roma riapre la partita per la leadership nel centrodestra. Il nodo di Milano
Della Valle, un piano governo-imprese per i restauri
SCHEDA/ Ddl Boschi, cosa succede fino al referendum di ottobre
Renzi cerca la mediazione sulle unioni, il "canguro" estrema ratio



wordpress stat