| categoria: esteri

Arrestato a Dubai l’inviato di Giletti

Due mesi fa, messosi sulle tracce a Dubai di Giancarlo Tulliani, il cognato di Gianfranco Fini, l’ha fatto arrestare dalle autorità di Dubai per valutare l’estradizione. Anche allora, l’arresto di Tulliani era stato causato dalle domande insistenti dell’inviato della trasmissione “Non è l’Arena”, Daniele Bonistalli. Oggi Bonistalli è stato nuovamente fermato dalle autorità emiratiane che stanno valutando il da farsi. A denunciarlo è stato ancora una volta Tulliani e sempre per stalking: il giornalista ha seguito l’imprenditore nella torre Burj Khalifa, edificio di extra lusso, la torre più alta della downtown di Dubai e del mondo.

Il giornalista Daniele Bonistalli© Internet (altro) Il giornalista Daniele Bonistalli
Bonistalli stava cercando di intervistare Tulliani, quando lui e la sua fidanzata hanno chiesto l’intervento della forza pubblica. Una dinamica molto simile a quella del 4 novembre, quando l’imprenditore – che in Italia deve rispondere di riciclaggio – fu fermato in vista di una estradizione mai arrivata: il 18 dicembre è stato definitivamente liberato.

La Farnesina si sta occupando del fermo di Bonistalli, ma non è ancora chiaro se e quando sarà liberato.

Ti potrebbero interessare anche:

COREA DEL NORD/ Fuggito da uno dei gulag di Kim Jong-un, racconta: 'Trattati peggio degli animali'
Merkel ad Obama, Putin ha perso il contatto con la realtà
Hacker ucraini filorussi attaccano i siti web della Nato
Nigeria, Boko Haram giura fedeltà al califfo dell'Isis
GRECIA/ Varoufakis, la liquidità sta finendo
Pakistan, precipita aereo. Tutti morti i 48 passeggeri



wordpress stat