| categoria: esteri

TRUMP ALLO STATO DELL’UNIONE, ‘AMERICA FORTE E SICURA’

Donald Trump Donald Trump si presenta al suo primo discorso sullo Stato dell’Unione da presidente rilanciando il messaggio di «un’America sicura, forte e orgogliosa». E lo fa poche ore dopo che la sua amministrazione ha sì cancellato quel controverso e contestato bando sui rifugiati immigrati da 11 paesi ‘a rischiò ma ha ribadito una stretta sui controlli: «ulteriori misure di sicurezza» per la valutazione dei richiedenti. Non solo. Prima di prendere la parola al Congresso lancia un ulteriore messaggio agli americani: «Voglio vedere il nostro Paese unificato», fa sapere lasciando intendere che questo è e deve essere l’obiettivo della sua presidenza. Con un occhio, forse, al prossimo appuntamento delle elezioni di midterm del prossimo novembre il presidente, in un incontro con conduttori delle tv Usa, parla di volontà di «tornare» all’unità, superando divisioni profonde createsi fra repubblicani e democratici, non solo all’epoca Obama, ma anche all’era Bush. E l’appuntamento al Congresso lo ha voluto annunciare con un promesso tono bipartisan. Ma con accento marcato sui successi del suo primo anno alla Casa Bianca, in cui l’economia assume ruolo centrale come le sfide per un commercio ‘giustò. Un passaggio non facile, quello del discorso sullo Stato Unione, che cade mentre restano le tensioni e le divisioni che hanno segnato questo primo anno di presidenza Il Congresso ribolle in queste ore sull’ipotesi della diffusione di un memo, classificato e potenzialmente esplosivo, sul Russiagate, spina nel fianco per il presidente Trump. Il documento, in mano alla commissione Intelligence della Camera, per alcuni repubblicani mostrerebbe un uso improprio da parte dell’Fbi e del dipartimento di Stato della loro facoltà di ‘sorveglianzà nell’ambito dell’inchiesta sul cosiddetto Russiagate. Democratici lo hanno già additato come il tentativo di ‘distrarrè offrendo elementi fuori contesto elaborati da uno sparuto gruppo di repubblicani. La Camera ha votato per la sua diffusione, non è però chiaro se e quando il memo verrà reso pubblico. Non prima -dice la Casa Bianca- che venga condotta un’accurata verifica legale e di garanzia per la sicurezza nazionale, soltanto allora il presidente Trump deciderà. E se oggi l’amministrazione ha messo mano sulla questione dei rifugiati dai paesi islamici, a Capitol Hill dietro le quinte continua anche il negoziato per trovare un accordo che sblocchi il nodo sull’immigrazione. Un accordo che «deve essere bipartisan», ha ripetuto anche il presidente Trump (i repubblicani non hanno i voti sufficienti al Senato per procedere da soli ndr). Un «messaggio di unità» è quello che Trump cerca in questo momento in un discorso allo ‘State of the Union’ che è anche una liturgia. Rispettata anche dalla first lady Melania, presente in aula insieme con tutti membri della famiglia (escluso solo il piccolo Barron), nonostante la moglie del presidente abbia di recente disertato il viaggio a Davos, rinfocolando il gossip di chi ipotizza la maretta nella coppia presidenziale dopo il caso della pornostar Stormy Daniels. E anche se nel cerimoniale c’è stata qualche pecca (sbagliato l’invito dove Union è scritta ‘Uniom’) i riflettori si sono puntati anche sugli ospiti invitati ad assistere: un operaio e una coppia di imprenditori beneficiati dalla riforma fiscale, soccorritori nelle varie calamità naturali che hanno colpito gli Usa, vittime della criminalità straniera, agenti in prima fila nella lotta alla delinquenza, eroi di guerra, figli di reduci. Quindi l’opposizione, con i democratici che hanno affidato la consueta replica al discorso ad un loro astro nascente, il deputato del Massachusetts Joe Kennedy, 37enne pronipote del presidente Jfk.

Ti potrebbero interessare anche:

CASO MARO'/ Una complicata controversia internazionale
Hillary fa melina, i suoi avversari aspettano la decisione sulla candidatura alla Casa Bianca
Catalogna, Rajoy apre al dialogo ma ammonisce: "La Spagna è una"
Ue : 'Sud spende per donne e alcol', bufera su Dijsselbloem
Primo faccia a faccia Trump-Xi
Allarme, missile nordcoreano sorvola il Giappone



wordpress stat