| categoria: primo piano

Renzi: ‘Un voto a D’Alema è un voto a Salvini’

Pd: Renzi, non effetti speciali ma piccole cose quotidiane Matteo Renzi dice di vedere alla portata l’obiettivo per il Pd di essere il primo gruppo parlamentare, unico modo per “dare le carte” dopo il voto, quando ci sarà da formare un governo. Il segretario Dem scorre i sondaggi e con i suoi si dichiara “ottimista”. “Siamo intorno al 23%, le polemiche sulle liste ci hanno fatto perdere qualcosa, al massimo uno 0,5%, ma che può essere riassorbito”, si dice certo. Anche perché “per un mese non ci dovrebbero essere polemiche, anche se siamo capaci di inventarle”, dice tra l’ironico e lo scaramantico. E perché il sostegno di Romano Prodi è stato gradito e apprezzato, il professore, “ha fatto la sua parte”, dice ai suoi. Domani a Bologna Renzi e Tommaso Nannicini presenteranno il programma, poi sabato il segretario lancerà la sua campagna a Scandicci (Firenze) e lunedì al teatro Eliseo di Roma ci sarà l’evento con tutti i candidati Dem. “Così la parte organizzativa sarà finita, e potremo partire”, spiega. Il segretario ancora, però, non sa come sarà impostata la sua campagna. Sicuramente non ci sarà un tour (quello in treno è finito da poco), certamente sarà presente sul collegio ma poi potrebbe fare, oltre a interventi in Tv e radio, uscite selezionate in alcuni luoghi simbolo e un evento di piazza a fine campagna. Renzi ha però ben chiari gli strumenti (le cose “concrete” e non gli “effetti speciali”) e come affrontare gli avversari: grande durezza dunque con Matteo Salvini; il tentativo di sottolineare le “contraddizioni” di Luigi Di Maio (“che cambia idea ogni giorno”); l’argomento del voto utile a sinistra perché “un voto a D’Alema è un voto a Salvini”. L’obiettivo è essere il primo partito, anzi il primo gruppo parlamentare. “Perché per assurdo – argomenta – in un tavolo a quattro con M5s, Lega, Forza Italia e Pd, cosa che non accadrà, se siamo il primo partito chi dà le carte? Di Maio pensa di far lui il premier di un governo di larghe intese?” E poi c’è il fatto, che Renzi nota, che “è incredibile: metà dei candidati M5s vengono da noi, c’è chi era due mesi fa all’assemblea programmatica”. Governo, Renzi: noi con gli estremisti non andremo mai Renzi è pronto a fare un governo con M5s o con FI? “È un dibattito inutile. Inseguire Di Maio fa venire il mal di testa e non si capisce cosa è il centrodestra”, risponde l’ex presidente del Consiglio ad una domanda di Vespa, durante la registrazione di ‘Porta a porta’. “Noi con gli estremisti non andremo mai. Il programma di chi vuole uscire dall’euro, di chi vuole cancellare il lavoro in nome dell’assistenzialismo e di chi vuole distruggere i valori della nostra comunità non può essere il nostro programma”, sottolinea l’ex presidente del Consiglio. “Come è possibile che sui temi concreti ci siamo solo noi?”, si chiede il segretario dem. CondividiTweet POLITICA Renzi a Porta a porta: pronto a campagna full time, il 5 marzo il Pd deve dare carte Elezioni, revocati da Corte d’appello i provvedimenti respingimento Di Maio a Londra: non siamo populisti. E smentisce Reuters sulle ‘larghe intese’ Quindici candidati del centrodestra a rischio in Lombardia. Pronto ricorso Ecco il fac-simile della nuova scheda elettorale: il 4 marzo si vota con il Rosatellum bis Tag tagCloud = “chi:Matteo Renzi,cosa:Partito Democratico,cosa:Porta a Porta”;Matteo RenziPartito DemocraticoPorta a Porta Guarda ancheRenzi al Tg3: il Pd ha la squadra più credibile. Lotta a evasione fiscale e a lavoro precarioPolitica8Etruria, Ghizzoni: “Boschi mi chiese di valutare l’acquisto”Economia & Lavoro8Le emozioni di Benigni, Bebe Vio, Fabiola Gianotti e John Turturro per l’incontro con ObamaMondo8

Ti potrebbero interessare anche:

Bersani, gli esami non finiscono mai
Taglio dei tribunali, l'Italia minore in rivolta. C'è chi si dà fuoco come un bonzo
IRAQ/ Donne e bambini sepolti vivi dall'Isis, uccisi almeno cinquecento yazidi
Dirottamento finito in sei ore. Il pirata dell'aria si arrende a Cipro. Motivi personali
Ballottaggio senza storia, il presidente francese è Macron
CORONVIRUS/Fase 2, ok visite a parenti e fidanzati. No alle seconde case



wordpress stat