| categoria: attualità, primo piano

Doping in team dilettanti ciclismo, arresti

01-dazi.EPS
Una serie di arresti per doping nei confronti dei dirigenti di una delle maggiori squadre dilettanti del ciclismo italiano sono in corso da parte della Polizia. Tra i destinatari delle misure cautelari, il proprietario del team, l’ex direttore sportivo e un farmacista che riforniva i ciclisti dei farmaci vietati dalla normativa sul doping in assenza di prescrizione medica. A condurre l’indagine gli uomini della squadra mobile di Lucca e da quelli del Servizio centrale operativo.

Presidente incoraggiava atleti a prendere sostanze – Era il presidente stesso ad incoraggiare gli atleti, molti dei quali giovanissimi, a utilizzare le sostanze dopanti tra le quali epo in microdosi, ormoni per la crescita e antidolorifici a base di oppiacei. E’ quanto avrebbe accertato la polizia nell’inchiesta che ha portato in carcere diversi esponenti di uno dei principali team dilettantistici del ciclismo italiano. Gli uomini della squadra mobile e dello Sco hanno eseguito diverse perquisizioni in diverse province della Toscana che hanno coinvolto, tra gli altri, anche lo studio legale di un avvocato di Lucca.

Ti potrebbero interessare anche:

Calcioscommesse, 20 indagati in nuovo filone barese
Processo Ruby, i giudici tagliano la testimonianza della madre
Black out elettorale? Edicole in sciopero il 24-25-26 febbraio
SCHEDA/ "Piccoli delinquenti radicalizzati", il profilo dei due jihadisti franco-algerini
Montecassino, l'ex abate rubava l'8 per mille? Vacanze da sogno e feste con ecstasy
MIGRANTI/ Salvini: "Daremo alla Libia 12 motovedette, decisione in Cdm"



wordpress stat