| categoria: sanità Lazio

Cinema e salute mentale, a maggio torna “Lo Spiraglio FilmFestival”

spiraglio (2)
Fissato al 12 marzo il termine ultimo per le iscrizioni. In gara cortometraggi e lungometraggi e un riconoscimento speciale a chi ha voluto e saputo raccontare il disagio mentale

Tutto pronto per l’ottava edizione de “Lo Spiraglio FilmFestival della salute mentale”, che per il 2018 si prepara a dare vita ad un cartellone di tutto rispetto, in attesa della selezione delle opere che saranno valutate dalla giuria pronta a riunirsi a Roma dal 4 al 6 maggio prossimo. Organizzato da ASL Roma 1 – Dipartimento Salute Mentale e Roma Capitale, in collaborazione con la Fondazione MAXXI, che con il museo farà da teatro all’iniziativa, il Festival anche quest’anno si preannuncia pieno di sorprese. Intanto il termine ultimo per l’invio dei corti e lungometraggi è stato fissato al 12 marzo, data entro cui gli autori dovranno far pervenire quanto realizzato in questi mesi. Il bando è gratuito e aperto ai lavori realizzati sia dai centri di produzione integrata (centri che lavorano sul disagio psichico) che dai videomaker ed è diviso in una sezione dedicata ai cortometraggi (durata max 30’) e una riservata ai lungometraggi (oltre i 30’). Nessuna distinzione per quanto riguarda i generi: la gara si rivolge a tutti, dalla fiction al documentario passando per l’animazione, unica condizione necessaria che venga trattato il tema della salute mentale, in maniera esplicita o simbolica. La giuria, composta da addetti ai lavori che operano in ambito sociale, psichiatrico e cinematografico, assegnerà il Premio “Fausto Antonucci” di 1.000 euro al miglior cortometraggio e il Premio “Jorge Garcia Badaracco – Fondazione Maria Elisa Mitre” di 1.000 euro al miglior lungometraggio. È anche prevista l’assegnazione di un Premio Speciale all’opera considerata particolarmente significativa per il tema e per la modalità con cui è stato trattato l’argomento. Capitolo a parte per il terzo riconoscimento, il premio “Lo Spiraglio Fondazione Roma Solidale Onlus” che verrà assegnato ad un personaggio particolarmente significativo del panorama cinematografico che abbia raccontato vita, sentimenti ed emozioni di persone e gruppi sempre legati al mondo della salute mentale. Nelle edizioni passate sono stati premiati Paolo Virzì, Sergio Rubini, Sergio Castellitto, Carlo Verdone, Alba Rohrwacher, Marco Bellocchio e Giulio Manfredonia. Per maggiori informazioni potere visitare il sito www.aslroma1.it, www.lospiragliofilmfestival.org oppure scrivere a spiragliofest@gmail.com

Ti potrebbero interessare anche:

DIETRO I FATTI/ Sanità, il doppio binario della Giunta Zingaretti
OCCHIO – La parola alle donne. Il Convegno annuale al San Giovanni Addolorata
Policlinico Umberto I, pronti 220 milioni per la ristrutturazione
Parkinson, al Gemelli percorso assistenziale con nuovi trattamenti chirurgici
ASL: Quattro giornale della salute nei distretti di Sora, Frosinone, Anagni e Cassino
CORONAVIRUS: D'AMATO, ‘AUMENTANO I CASI E RADDOPPIANO I GUARITI’



wordpress stat