| categoria: litorale

SPERLONGA/ Lottizzazione abusiva, inizia il processo a Cusani

cusdaniCitazione a giudizio per il sindaco, per l’ex responsabile dell’ufficio tecnico e per il progettista: udienza il 21 marzo. Pende ancora il ricorso sui sequestri
Lottizzazione abusiva, il processo per l’ex presidente della Provincia di Latina e sindaco di Sabaudia sta per cominciare. Imputati in questo procedimento penale sono Armando Cusani, Antonio Faiola e Luca Conte, nei confronti dei quali il sostituto procuratore Giuseppe Miliano, che ha coordinato l’inchiesta, ipotizza il reato di lottizzazione abusiva.
La prima udienza è fissata per il 21 marzo davanti al giudice monocratico Fosso. Quali parti offese vengono indicati il sindaco del Comune di Sperlonga, ossia lo stesso Cusani, e il presidente della Regione Lazio. Diversi privati sono però intenzionati a chiedere i danni e a chiamare in garanzia il Comune di Sperlonga. E qualcuno di questi parla di istanze risarcitorie per cifre a sei zeri.
All’interno dell’imputazione formulata dal pm si contesta che attraverso il programma integrato e i relativi accordi di programma siano stati autorizzati «interventi di edilizia speculativa di gran lunga prevalenti in volumetria e superfici rispetto alle opere di edilizia residenziale pubblica». Il programma integrato, sempre secondo l’accusa, è «da ritenersi illegittimo e illecito, utilizzato artatamente per eludere la procedura ordinaria di variante generale del Prg (piano regolatore) che avrebbe imposto il rispetto delle volumetrie da esso previste, rilasciando a terzi i permessi di costruire, anch’essi illegittimi e illeciti in quanto fondati» sulla procedura amministrativa contestata dalla Procura.
Pende il ricorso per cassazione della Procura contro l’accoglimento dell’istanza di dissequestro avanzata dal Comune di Sperlonga.

Ti potrebbero interessare anche:

Fregene, la pineta dedicata a Federico Fellini
Ostia, squalo avvistato vicino riva
Unindustria: economia del mare al centro dello sviluppo del Lazio
Ostia, il Tar dà ragione ai balneari: "No ai varchi sulle spiagge"
CASTELPORZIANO/ Mancano bagni e bagnini, chioschi costretti al fai da te
Le sei spiagge "malate" del Litorale laziale



wordpress stat