| categoria: Roma e Lazio

Via al maxi concorso Inps: in 22mila sfidano neve e ghiaccio

83fe4520fc4c39c8836a92dcc6a5cab7Doppia prova per gli oltre 22.000 candidati in arrivo da tutta Italia al concorso bandito dell’Inps che sfideranno, oltre al tema della prova, anche il maltempo e il ghiaccio, domani e dopodomani, per riuscire a guadagnarsi uno dei 365 posti da «analista di processo» banditi dall’Istituto di previdenza per la prima ricerca di personale dopo 10 anni.

Le scuole resteranno chiuse per il rischio gelate, ma resta confermata la prova alla Fiera di Roma per i 22.519 candidati che hanno i requisiti chiesti dall’Inps. La prima prova sarà oggettivo-attitudinale con 60 domande e 60 minuti di tempo per dare le risposte. La correzione partirà domani e sarà in diretta streaming. Le prove si svolgeranno alla Nuova Fiera di Roma, Via A. Gustave Eiffel (traversa Via Portuense).

Il concorso I requisiti richiesti dall’Inps per la prima ricerca di personale dopo 10 anni di blocco del turn over sono la laurea magistrale in economia, ingegneria gestionale o legge oltre al certificato B2 di inglese (corrisponde al First certificate). La prova di domani e dopodomani (quattro sessioni per circa 5.500 persone a sessione) sarà psico-attitudinale.

Gli orari Il primo appuntamento è previsto alle 8.30 mentre quello per la sessione del pomeriggio è fissato alle 14.30. Il test sarà composto di 60 domande a risposta multipla (di informatica, logica, inglese e cultura generale) con 60 minuti di tempo per rispondere. La correzione degli elaborati sarà fatta al termine di ciascuna sessione alla presenza di alcuni candidati e in diretta streaming.

I divieti Divieto assoluto, pena l’esclusione dal concorso, per smartphone, tablet, smartwatch, telefoni e calcolatrici ma anche per la semplice carta. Bisognerà portare con sé solo una penna biro blu o nera oltre a una grande preparazione dato che supererà il concorso solo un candidato ogni 61 circa. L’avviso sulla seconda prova scritta sarà pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 2 marzo.

Come arrivare Problemi potranno esserci sia per chi usa l’auto, dato le gelate previste (con temperature minime che dovrebbero sfiorare i meno 5), che per chi usa il treno: finora a causa della neve e del freddo ci sono stati molti problemi agli scambi ferroviari con ritardi e soppressioni di molti convogli. Sorvegliate speciali le uscite del Gra per Ponte Galeria e la Roma-Fiumicino.

Ti potrebbero interessare anche:

'Gay al rogo', scritta omofoba su una scuola all'Infernetto. Caccia ai responsabili
GIUBILEO/ No a fondi per Roma, ma patto di stabiità più flessibile
DECORO/ Linea dura di Tronca: stop a risciò e centurioni
IL punto/ Raggi in trincea, ora ci si mette anche il Vaticano
Ponte della Scafa, stop anche alle barche
CONTROLLI A TERMINI ANTI DEGRADO, 5 ARRESTI, 12 PERSONE DENUNCIATE



wordpress stat