| categoria: Dall'interno

Maltempo: in arrivo temporali e venti forti da Nord a Centro

Maltempo: turisti si riparano dalla pioggia a FirenzeAllerta arancione su Emilia Romagna,nord ovest Toscana e Liguria

Avviso di avverse condizioni meteo del Dipartimento della protezione civile per temporali e venti forti in arrivo dal Nord al Centro. Allerta arancione, in particolare, su Emilia-Romagna, zone nord occidentali della Toscana e su alcuni bacini della Liguria. Un’area di bassa pressione presente sul Mediterraneo sta infatti innescando una risalita di correnti caldo-umide verso la nostra penisola e questo determinerà, nella giornata di domani, precipitazioni da sparse a diffuse, anche a carattere temporalesco, ed una intensificazione dei venti, dapprima sulle regioni settentrionali, in estensione a parte del centro. L’allerta meteo prevede, in particolare, dalla tarda serata di oggi precipitazioni anche a carattere di rovescio o temporale sulla Liguria, in estensione durante la notte a Piemonte, Emilia-Romagna e Lombardia, e dalla tarda mattinata di domani anche a Veneto, Friuli Venezia Giulia e Toscana. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento.

Dal primo mattino si prevedono inoltre nevicate su Lombardia e Provincia autonoma di Trento, a quote superiori a 1200-1500 metri, con apporti al suolo da moderati ad abbondanti. L’avviso prevede infine, dalla mattinata di domani, venti forti meridionali, con raffiche fino a burrasca forte su Toscana, Umbria e Lazio, con possibili mareggiate lungo le coste esposte. Sulla base dei fenomeni previsti, sottolinea il Dipartimento della Protezione civile, la Regione Liguria ha innalzato, dalla mattinata di domani il livello di allerta per rischio idraulico localizzato sulle zone centrali e di levante che passa da giallo ad arancione. Allerta arancione valutata anche sull’Emilia-Romagna e sulle zone nord occidentali della Toscana. Allerta gialla confermata sui restanti settori della Liguria oltre che su alcuni bacini della Lombardia, del Piemonte, sui restanti settori della Toscana, sull’Umbria, su parte delle Marche e del Lazio. Permane infine l’allerta gialla per rischio idrogeologico localizzato sul Veneto, bacino dell’Alto Piave, a causa della frana della Busa del Cristo, nel Comune di Perarolo di Cadore (Belluno), sulla quale è in corso un continuo e attento monitoraggio.

Ti potrebbero interessare anche:

Brescia, sequestrate 13 tonnellate di kebab
TERAMO/Mistero su giovane ucciso da arma da fuoco trovato in auto
Pantani, nuova inchiesta: complotto e ombra della camorra?
Italiani risparmiano e scelgono le condoglianze social, necrologi giù del 30%
I cani come gli umani, sanno riconoscere le parole e le distinguono
A settembre per motivi di sicurezza molte scuole rischiano di non aprire i battenti



wordpress stat