| categoria: turismo

Cortina e Asiago, Federalberghi: «si potrà sciare fino a maggio»

sci-sciatori-800x522 La primavera potrebbe farsi attendere ancora per qualche settimana e le previsioni non sono incoraggianti per quanto riguarda il weekend di Pasqua. Ma c’è chi è contento: gli albergatori delle località sciistiche. Per le Dolomiti venete è stata e sarà un’ottima stagione, grazie anche alle grandi nevicate degli ultimi giorni, che consentiranno agli appassionati di sciare sulle piste fino a maggio. La Pasqua per Federalberghi sarà di fatto il prolungamento della stagione sciistica invernale.
«Il trend che i weekend sulla neve e le settimane bianche hanno fatto registrare durante il primo trimestre 2018 – ha detto il presidente di Federalberghi Veneto Marco Michielli – costituisce un segnale confortante, che conferma le grandi potenzialità della montagna veneta e ci induce a guardare con fiducia e ottimismo ai prossimi mesi. L’impegno della Regione per reperire fondi, e quello delle imprese per ammodernare le strutture anche in vista dei Mondiali di sci del 2021 – aggiunge -, stanno restituendo i risultati sperati. Un’ottima base per pensare alle Dolomiti come location ideale e sostenibile anche per le prossime Olimpiadi invernali del 2026, con l’ipotesi di Asiago come sede naturale per la specialità del fondo. Sono in consistente crescita le prenotazioni effettuate direttamente dai siti web degli hotel, mentre diminuiscono quelle nei grandi portali. Un’inversione di tendenza che dimostra – conclude Michielli – che i turisti hanno compreso che la prenotazione diretta conviene, sotto tutti i punti di vista

Ti potrebbero interessare anche:

Tutti in pista, comincia la stagione dello sci
Subiaco è tra i borghi più belli d'Italia
In viaggio nella terra dei Sami
SARDEGNA/ I colori e i profumi di Capo Comino
Da Pescia a Trentino ecco Medieval Italy
Dal Lupanare alla villa di Obellio, Pompei scopre nuove meraviglie



wordpress stat