| categoria: Dall'interno

Giovedì Santo: Papa a Regina Coeli per lavanda dei piedi

Pope Francis' Chrism MassCon la messa della ‘lavanda dei piedi’ oggi si entra nel vivo delle celebrazioni pasquali. Papa Francesco, dopo la messa della mattina in basilica vaticana, si recherà nel pomeriggio nel carcere romano di Regina Coeli. Non è la prima volta che sceglie di celebrare il Giovedì Santo con i detenuti, una consuetudine che ha portato con lui a Roma da Buenos Aires quando, da arcivescovo, sceglieva per questa giornata i luoghi di maggiore sofferenza della città.

Saranno dodici i detenuti di diversa nazionalità ma anche di diversa religione a ricevere la lavanda dei piedi dal pontefice. Tra loro anche un buddista e due musulmani.

“Il Papa va proprio da loro ad inchinarsi come Cristo. È una cosa bellissima. È un gesto di un’intensità che non ha parole per essere descritto”, commenta il cappellano del carcere don Vittorio Trani.

Dopo Casal del Marmo, Rebibbia e Paliano è dunque la quarta volta in cinque anni di pontificato, che il Papa sceglie un carcere all’inizio del Triduo pasquale.

Oggi nello storico carcere romano di Regina Coeli saranno oltre 600 i partecipanti all’incontro, tra detenuti e personale carcerario. Il 60-65% della popolazione carceraria è costituito da giovani tra i 18 e i 35 anni, appartenenti a 60 diverse nazionalità.

Francesco sarà il quarto Papa in visita a Regina Coeli, dopo Giovanni XXIII nel 1958, Paolo VI nel 1964 e Giovanni Paolo II nel 2000, l’anno del Grande Giubileo.

Papa Francesco presiederà la messa nella rotonda del carcere. Dopo la celebrazione si recherà nell’infermeria e nella sezione ottava, che ospita le persone che hanno commesso reati particolari (testimoni di giustizia, attentati, ecc.) e hanno bisogno di protezione.

Venerdì sarà invece la volta della celebrazione della Passione: il pomeriggio nella Basilica vaticana e la sera al Colosseo nella Via Crucis preparata dai giovani studenti romani. Il Triduo pasquale culminerà con la celebrazione, sabato sera, della veglia pasquale in basilica. In questa messa “battezzerò a San Pietro otto persone adulte che incominciano la vita cristiana”, ha annunciato oggi lo stesso Bergoglio spiegando il significato delle celebrazioni pasquali all’udienza generale.

Ti potrebbero interessare anche:

LAMEZIA TERME/Sequestrati prodotti cinesi pericolosi per 300mila euro
Compagnia di San Paolo, inizia l'era Profumo
Delitto Yara, per i giudici "Bossetti uccise perché respinto sessualmente"
Napoli, bimba morta in auto nel campo rom: «Vittima di ripetuti abusi sessuali»
PORTOFINO,CHIUSO SENTIERO EMERGENZA: TROPPO PERICOLOSO
FEDEZ E FERRAGNI AIUTANO RAGAZZA A TORNARE A CAMMINARE



wordpress stat