| categoria: Dall'interno, Venezia

Venezia, stretta su maschere e banchetti: vietate foto a pagamento e raccolta firme

Venezia dice stop alle maschere che lungo calli e campielli, ma anche vicino a San Marco, si fanno fotografare a pagamento. Il sindaco Luigi Brugnaro ha firmato venerdì un’ordinanza sul decoro che boccia le «mascherine» ma anche il consumo di bevande alcoliche fuori dai plateatici la sera dalle 18 alle 8 e i permessi a banchetti promozionali per «presunte» raccolte fondi. «Un ulteriore segno di attenzione verso la Città di Venezia per frenare atteggiamenti degradanti che possono causare gravi ripercussioni alla vita dei residenti e degli ospiti – commenta il sindaco Brugnaro -. Grazie all’impegno di questa Amministrazione e della polizia locale, con la collaborazione di tutte le forze dell’ordine, stiamo riuscendo a fare di Venezia un luogo decoroso e sicuro. È una città dove ci si può divertire, ma nel rispetto degli altri e delle regole». Ai trasgressori sanzioni da 25 a 500 euro, con pagamento in misura ridotta fissato a 50 euro, salvo spese di notifica e altri oneri di legge. L’ordinanza è in applicazione del decreto Minniti sulla sicurezza.

Ti potrebbero interessare anche:

Proteste per il primo maggio, quindici denunciati a Napoli
Antitrust: cartello dei traghetti sulla Sardegna, 8 milioni di multe
FERRAGOSTO/ Milano non chiude per ferie, oltre il 60% di saracinesche alzate
CASO CUCCHI/ La sorella pubblica su Fb la foto del cc indagato. Scoppia il caso
CROCEROSSA/ Corte dei conti: “Percorso riordino complesso. Irrisolto contenzioso sui precari. Nel 20...
Nyt, Venezia una Disneyland da spiaggia



wordpress stat