| categoria: politica

GOVERNO/ Financial times attacca M5S e Lega, “sono i nuovi barbari”

Durissimo editoriale del Financial Times, che attacca l’ipotesi di governo M5S-Lega, paragonando il possibile ingresso del movimento guidato da Luigi Di Maio e del partito di Matteo Salvini all’entrata dei «barbari» a Roma. «L’Italia è sul punto di insediare il governo meno convenzionale e più inesperto alla guida di una democrazia occidentale dai tempi del Trattato di Roma del 1957, che fondò la Ue», scrive il quotidiano finanziario della City. Prima delle elezioni del 4 marzo, «l’opinione comune nelle altre capitali Ue e nei mercati finanziari era che un governo Cinque Stelle-Lega sarebbe stato il risultato più inquietante. Ora i barbari non si stanno solamente ammassando alle porte di Roma. Sono entrati dentro le mura della città», prosegue l’editoriale. Il Financial Times è però costretto ad ammettere che «i due partiti godono di un’indiscussa legittimità democratica, avendo vinto le elezioni» e che «è giusto che abbiano l’opportunità di governare l’Italia». E tuttavia, per il quotidiano, «le politiche contenute nel cosiddetto ‘contratto per il governo del cambiamentò danno molti motivi di preoccupazione».

Ti potrebbero interessare anche:

Basilicata, schede nulle come un partito, insieme alle bianche sono quasi il 9%
MEDIASET/ Dominique Appleby, testimone-chiave per il Cavaliere
Pannella operato per aneurisma, condizioni stabili
Giannini contestata alla festa del Pd, annullato il dibattito
Berlusconi intercettato, la Procura di Roma apre un fascicolo
vitalizi a biotestamento, i provvedimenti rimandati a settembre



wordpress stat