| categoria: Dall'interno

Canicattì, chi adotta un cane randagio ha diritto ad uno sconto sulla Tari

Per contrastare il dilagante fenomeno del randagismo, un comune siciliano, Canicattì, in provincia di Agrigento ha deciso di applicare uno sconto sulla Tari, la tassa sui rifiuti, per chi adotta un cane.

L’agevolazione è subordinata alla presentazione di apposita dichiarazione redatta su modulistica che può essere scaricata dal sito istituzionale del Comune.

Sulla pagina Facebook istituzionale dell’Ente, all’indirizzo @comunedicanicattiag e sul sito internet www.comune.canicatti.ag.it, sarà possibile visionare le foto dei cani oggi adottabili.

Ai cittadini che accoglieranno in casa in via definitiva un cane assegnato dal canile comunale, infatti, sarà riconosciuta una agevolazione annuale di 300 euro sul pagamento della Tari (e comunque in misura non superiore all’importo dovuto per l’anno d’imposizione) per tre annualità d’imposta consecutive, «a patto che rimangano invariate le condizioni per il riconoscimento del beneficio».

Ti potrebbero interessare anche:

Prende il taxi e poi fugge senza pagare, denunciato
Venezia, le befane si sfidano sui remi in Canal Grande
MUSEI/ Boom di candidati, slitta la selezione dei manager
Blitz dei Nas in villaggi e agriturismi: la metà è irregolare
Morta in spiaggia a Messina, arrestate due ragazze: fornirono la droga
Papa Francesco a Genova: 'obiettivo lavoro per tutti, altrimenti non c'è dignità'



wordpress stat