| categoria: Dall'interno

Canicattì, chi adotta un cane randagio ha diritto ad uno sconto sulla Tari

Per contrastare il dilagante fenomeno del randagismo, un comune siciliano, Canicattì, in provincia di Agrigento ha deciso di applicare uno sconto sulla Tari, la tassa sui rifiuti, per chi adotta un cane.

L’agevolazione è subordinata alla presentazione di apposita dichiarazione redatta su modulistica che può essere scaricata dal sito istituzionale del Comune.

Sulla pagina Facebook istituzionale dell’Ente, all’indirizzo @comunedicanicattiag e sul sito internet www.comune.canicatti.ag.it, sarà possibile visionare le foto dei cani oggi adottabili.

Ai cittadini che accoglieranno in casa in via definitiva un cane assegnato dal canile comunale, infatti, sarà riconosciuta una agevolazione annuale di 300 euro sul pagamento della Tari (e comunque in misura non superiore all’importo dovuto per l’anno d’imposizione) per tre annualità d’imposta consecutive, «a patto che rimangano invariate le condizioni per il riconoscimento del beneficio».

Ti potrebbero interessare anche:

Mose, finita la posa dei cassoni alla barriera di Chioggia
Cingoli, fanno sesso tra le tombe del cimitero all'ora di pranzo
Pisa, fermato tunisino che inneggiava all'Isis sul web. Ha scritto: "Sarò martire"
Omicidio stradale e pirati della strada, la legge non basta
Cnn, come vivere 100 anni a Acciaroli
OperE false spacciate per vere, indagato Vittorio Sgarbi:



wordpress stat