| categoria: Roma e Lazio

DIETRO I FATTI/ La strana guerra al comandante Di Maggio

C’è una strana guerra in atto tra la Polizia Municipale di Roma e Codacons, la potente associazione di tutela dei consumatori. Che ora chiede le dimissioni di Antonio Di Maggio, il nuovo comandante, quello delle azioni “muscolari” contro rom e abusivi. Tutto nasce dalla scelta dei vigili urbani di rispedire al mittente tutte le istanze presentate sulla città di Roma senza spiegazioni e senza l’apertura di un confronto. E’ un delitto di lesa maestà, e il presidente di Codacons Carlo Rienzi se l’è presa direttamente con Di Maggio: “Mentre altrove i vigili urbani collaborano con il Codacons e si attivano sulla base delle nostre denunce per verificare le irregolarità segnalate, a Roma, con l’arrivo del nuovo comandante Di Maggio, i vigili urbani si sono schierati contro i cittadini da noi rappresentati, bocciando tutte le nostre istanze definite in modo misterioso ‘irricevibili’”. Tra le istanze rigettate, la richiesta di intervenire per regolare il traffico al Foro Italico in occasione degli Internazionali di Tennis e incrementare i controlli contro il parcheggio selvaggio di auto e moto nella zona e sulla vendita di alimenti e bevande.“Chiediamo le dimissioni immediate del comandante della Polizia Municipale, Antonio Di Maggio, che evidentemente ha deciso di schierarsi contro i cittadini e le loro istanze – afferma il presidente Carlo Rienzi – In tal senso abbiamo presentato una formale diffida al Prefetto chiedendo di sostituirsi ai vigili urbani e dare riscontro agli esposti degli utenti in tutti quei casi in cui la Polizia Municipale rifiuta di svolgere i propri compiti”. Forse Rienzi esagera. Quel che è certo è che la questione vigili è una emergenza nella emergenza. Un buco nero. Non funzionano. Non vigilano. Non sono presenti quando servono. Si sono arresi? Ma i romani pagano lo stesso i loro stipendi.

Ti potrebbero interessare anche:

IL PUNTO/ E'count down per il Giubileo, sfida per Tronca e "dream team"
LA LEOPOLDA DE 'NOANTRI/ "Non mi ricandido". Ma ha una lista civica in tasca. Rutelli fa i...
Giubileo, è quasi finita. E per il turismo è andata malino
Nuovi orari, regole più rigide, il Comune prova a gestire la movida
Incendio alla Magliana, a fuoco anche eternit. Nube tossica. Ancora fiamme a Castelfusano
ANALISI/ Ostia, E ora punto e a capo



wordpress stat