| categoria: In breve

Quotazione dell’Oro: cosa incide e come investire

OROL’oro è uno dei beni più preziosi e più ricercati per chi decide di fare un investimento sicuro e remunerativo. Ed è così più o meno da sempre, grazie alla solidità e alla sicurezza di questo metallo prezioso. Ma da cosa deriva la quotazione dell’oro? Secondo gli ultimi studi effettuati, le decisioni di politica monetaria della Federal Reserve incidono sull’andamento del prezzo dell’oro. e mosse della FED, comunque, sono solo uno dei due grandi fattori in grado di impattare sul prezzo del bene rifugio per eccellenza.

L’oro ha viaggiato in forte ribasso durante la settimana data la combinazione di un dollaro forte e rendimenti obbligazionari più elevati che hanno finito per indebolirlo. La rottura di quota 1.300 dollari è stata determinante per l’avvio di ulteriori vendite.

Per studiare la giusta strategia trading sull’oro, dunque, è bene tenere d’occhio i verbali dell’ultima riunione della Federal Reserve che assumeranno un’importanza decisiva. Le ultime dichiarazioni dei membri del FOMC sono state leggermente meno hawkish di quanto previsto. L’impressione è che nessuno in seno al comitato esecutivo della FED abbia davvero l’intenzione di adottare un tono aggressivo. L’obiettivo di lungo termine della Federal Reserve resta quello di puntare su una serie di rialzi graduali del costo del denaro. Con questa situazione di fondo si può ipotizzare che i mercati vadano ad esaminare quelli che sono eventuali cambi di retorica da parte della Federal Reserve. Una parola in più o, di contro, una parola in meno nelle dichiarazioni della FED potrebbe avere un impatto sul prezzo dell’oro.

Anche i commenti sulla politica fiscale e quelli sul potenziale impatto della politica monetaria della Fed saranno strettamente monitorati, vista la mancanza di riferimenti all’interno della dichiarazione. In focus anche gli interventi che i membri del FOMC terranno nel corso della settimana.

L’altro grande fattore riguarda il cambio Euro – Dollaro. La forza del dollaro, in particolare, impatterà sull’andamento della quotazione dell’oro anche se è bene precisare che la più debole propensione al rischio da parte degli investitori potrebbe andare a limitare le perdite. Nelle ultime settimane i prezzi del metallo giallo hanno registrato un forte ribasso causato dal mix negativo dato dalla combinazione tra Dollaro forte e rendimenti obbligazionari elevanti.

Molto importante, poi, è l’indice dei prezzi al consumo degli Stati Uniti. Le stime sull’inflazione sono molto importanti per determinare le previsioni sul possibile andamento futuro dell’oro. Se gli investitori dovessero cogliere dei segnali sul possibile tentativo della Federal Reserve di chiudere la curva allora le aspettative generali di inflazione sarebbero più contenute e di conseguenza il Dollaro si rafforzerebbe e la domanda di oro diminuirebbe. Viceversa una FED più aperta dinanzi ad un piccolo aumento dell’indice dei prezzi al consumo, potrebbe portare ad un aumento della quotazione dell’oro

L’oro, comunque, resta uno dei fattori più convenienti dove concentrare i propri investimenti. Questo perché l’oro viene visto dagli investitori come il bene rifugio per antonomasia: significa che chi ha dei risparmi e li vuole investire, spesso soprattutto nei periodi di instabilità economica, si «rifugia» nell’oro per avere un profitto sicuro.
Uno dei motivi per cui l’oro è considerato un bene rifugio è che investendoci sopra si è al riparo da eventuali fluttuazioni dovute all’inflazione e quindi all’aumento dei prezzi.
In questo modo non si rischia che i risparmi investiti nell’oro possano perdere di valore nel tempo. I vantaggi degli investimenti in oro sono tanti, a partire dal fatto che si tratta di un bene fisico e che quindi, a differenza di titoli o altri strumenti, non è soggetto a default.
È impossibile, dunque, perdere tutto il proprio investimento capitale nell’oro. Per investire in oro si possono scegliere strumenti finanziari come Etf (Exchange Traded Fund), Etc (Exchange Traded Commodities), strumenti derivati come futures e opzioni, investimenti in azioni di società minerarie che estraggono oro o acquistando direttamente il minerale fisico. 

Se investiamo in strumenti finanziari come Etf e Etc, investiamo in nostri soldi in strumenti che replicano il valore dell’oro e che quindi risentono del suo prezzo: questo è l’investimento più comodo e semplice ma anche un po’ più rischioso, perché dipendente dagli andamenti del mercato finanziario. 

Ancora più rischioso ma anche potenzialmente più remunerativo è l’investimento in strumenti derivati che abbiano come sottostante l’oro. Se, invece, decidiamo di investire in oro fisico, significa che utilizziamo i nostri risparmi per acquistare monete o lingotti. Un investimento magari meno comodo ma sicuramente più “granitico”, che non risente degli andamenti del mercato.  

Ti potrebbero interessare anche:

E' morto Giuliano Zincone, grande inviato speciale
Modena, 16enne stuprata da cinque compagni di classe
Prestige, assolti comandante e Marina
I giocatori brasiliani pronti a scioperare per gli ingaggi non pagati
NOMADI/Marchionne (III municipio): Chiudere la Cesarina è il cambio di passo
GIAPPONE/Il Premier manda un albero sacro al Santuario di Yasukuni



wordpress stat