| categoria: gusto

Fino a domenica Birra del Borgo day, raduno di eccellenze

Nel reatino arte,chef,160 spine e 47 birrifici da tutto il mondo

Tre giorni dedicati alla birra e non solo. Eccellenze alla portata di ogni tasca, laboratori di degustazione dal pane all’alta cucina, e anteprime speciali saranno i contenuti del grande evento organizzato da Birra del Borgo in quel di Borgorose (Rieti), nella sua storica villa comunale, da oggi a domenica 3 giugno.

Il festival, con ingresso gratuito e consumazioni a pagamento, vedrà radunate tante realtà – 160 spine e i 47 birrifici da tutto il mondo – che da anni collaborano con il birrificio fondato da Leonardo Di Vincenzo nel 2005, per portare avanti il lavoro sulla qualità e sulla ricerca. ”Con questa tre giorni di festa, musica e arte – dice Di Vincenzo – vogliamo veicolare il giusto messaggio sulla produzione (diventata più sostenibile), la ricerca sempre più attenta e la qualità, imprescindibile nella creazione di prodotti unici e di carattere. Con noi piccoli e grandi produttori, giovani e meno giovani, che affolleranno le spine del festival con creazioni ispirate a dettami tradizionali e contemporanei”. Gli appassionati ritroveranno numerosi appuntamenti legati al mondo della birra, della gastronomia, del vino e della miscelazione che metteranno in campo idee, novità e abbinamenti.

Il Birra del Borgo Day sarà anche un festival a misura di famiglia grazie a “Wavekids”, un grande spazio custodito dedicato ai bambini dai 4 agli 11 anni. Gastronomia d’autore con i Trapizzini, la pizza di Bonci, i formaggi montani del caseificio Campo Felice e quelli di Gregorio Rotolo, il pane di Niko Romito, cuoco abruzzese che con il suo “Reale” ha ottenuto la terza stella nella Guida Michelin 2014. Tra le novità dei banchi di assaggio la Bombetta, gustoso fagottino di capocollo di maiale ripieno di formaggio vaccino (canestrato pugliese), prezzemolo, sale e pepe, nato a Martina Franca più di 40 anni fa.

Sul palco artisti italiani: Giuliano Palma, con l’inconfondibile ritmo in levare, i Meganoidi, inventori di uno stile crossover, Giancane, romano irriverente, e i Joe Victor, una band che riesce a mescolare folk, funk e dance all’insegna del divertimento

Ti potrebbero interessare anche:

Sua maestà il carciofo. A Ladispoli è tempo di sagra
Natale: boom estero spumanti, +8% consegne oltreconfine
VINO/ Il toscano "Paleo" e l'altoatesino "Terlano" in vetta alla guida Veronelli
Torino, "Cosa bolle in pentola", showcooking con i produttori
Gentilini, 120 anni ben portati, la fabbrica romana dei biscotti fattura 30 milioni all'anno
Nasce vermouth di tradizione sabauda dedicato Venaria Reale



wordpress stat