| categoria: Roma e Lazio

Nuova bufera sui vigili, 700 esonerati da servizi esterni

Cʼè chi ha bisogno di lavorare con il poggiapiedi e chi non si può esporre allo smog, chi non può stare in piedi e perfino chi non può sforzarsi per sollevare la paletta
Ci si chiede perchè ci sono pochi vigili in giro? ecco la risposta, viene da un servizio de Il Messaggero: il problema sono gli esoneri dal servizio sulla strada: c’è chi non può farlo perché è infastidito dallo smog e chi perché non può subire stress, chi perché non può stare in piedi a lungo e chi perché non può fare sforzi per sollevare la paletta.
Secondo Il Messaggero, sono circa 700 (su un totale di 5.700, quindi il 12%) i vigli che non possono svolgere servizi esterni, e che quindi può lavorare solo dietro una scrivania. E tutti hanno dimostrato i loro problemi di salute con regolari certificati medici: dall’esclusione “dai servizi che implichino l’uso dell’arto superiore destro in segnalazioni manuali” (cioè utilizzare la paletta con la mano destra), riporta il quotidiano romano, alla necessità di “utilizzare un poggiapiedi”, dall’esonero di portare la divisa alle “controindicate attività che comportino stress psico/fisici”, dai problemi prodotti “dagli agenti inquinanti” a chi necessita una “pausa posturale”.

Così, spiega Il Messaggero, ognuno dei 15 gruppi locali della polizia municipale si trova con 50 agenti esonerati dai servizi esterni, ai quali, alla fine, sono assegnati solo 2mila agenti sui 5.700 in organico: per tutti gli altri c’è il lavoro d’ufficio.

Ti potrebbero interessare anche:

Crisi/ Non si rinuncia a ceretta e parrucchiere, crescono le imprese del settore
Gli esercenti protestano: non siamo responsabili degli eccessi della movida
LA DENUNCIA/ I migranti nelle riserve naturali? In centinaia alla Marcigliana
Pd caos,l'operazione-pulizia dei circoli e' rimasta sulla carta
Nuovo rinvio sui vigili, 24mila comunales in mobilitazione
Tronca: niente bagnini a Castelporziano e Capocotta



wordpress stat