| categoria: Roma e Lazio

Raggi sotto processo, salta la dirigente del verde pubblico

Virginia Raggi si sveglia travolta dai risultati dei municipi (III e VIII) dove il M5S ha perso, rispetto alle stesse votazioni del 2016 come lista, una cosa come 30mila voti. Terza forza fuori dai giochi. Messaggio chiaro, percentuali da regionali del 2013. E così in Campidoglio si va alla ricerca per tutta la giornata di un capro espiatorio come si deve. Girano i nomi di assessori in bilico a seconda dei problemi (non risolti) della Capitale.
E quindi: i trasporti con Linda Meleo. «Ma c’è il futuro di Atac in ballo». E allora le buche e dunque i Lavori pubblici gestiti da Margherita Gatta con il suo asfalto magico. «Ma mancano le alternative». I rifiuti di Pinuccia Montanari? «Ma no, è troppo amica di Grillo». E allora intanto si sceglie di rimuovere la responsabile del verde Rosalba Matassa, la dirigente che trattò il caso Spelacchio a Natale e che ha sulle spalle la situazione dei parchi cittadini. Fuori una. Ma non basta, ovvio. Perché le chat sono incandescenti: gli attivisti se la prendono con gli eletti in Aula Giulio Cesare. «Avete perso lo spirito del movimento».

CONTINUA A LEGGERE

Ti potrebbero interessare anche:

Caos e sporcizia, cassonetti stracolmi dal centro alla periferia. E nessuno fa nulla
Vigili-sindaco: è la guerra. Sciopero e divise in corteo
ROMA/Fisco: Gdf, confiscati 47 immobili, auto, moto a 80enne evasore
Marino e le multe, a disposizione del sindaco tre permessi
Ponte Mammolo, i migranti sgomberati dormono per strada
SICCITÀ, ZINGARETTI: «NON RICEVUTO RISPOSTA SU QUANTE SONO CAPTAZIONI»



wordpress stat