| categoria: Roma e Lazio

Raggi sotto processo, salta la dirigente del verde pubblico

Virginia Raggi si sveglia travolta dai risultati dei municipi (III e VIII) dove il M5S ha perso, rispetto alle stesse votazioni del 2016 come lista, una cosa come 30mila voti. Terza forza fuori dai giochi. Messaggio chiaro, percentuali da regionali del 2013. E così in Campidoglio si va alla ricerca per tutta la giornata di un capro espiatorio come si deve. Girano i nomi di assessori in bilico a seconda dei problemi (non risolti) della Capitale.
E quindi: i trasporti con Linda Meleo. «Ma c’è il futuro di Atac in ballo». E allora le buche e dunque i Lavori pubblici gestiti da Margherita Gatta con il suo asfalto magico. «Ma mancano le alternative». I rifiuti di Pinuccia Montanari? «Ma no, è troppo amica di Grillo». E allora intanto si sceglie di rimuovere la responsabile del verde Rosalba Matassa, la dirigente che trattò il caso Spelacchio a Natale e che ha sulle spalle la situazione dei parchi cittadini. Fuori una. Ma non basta, ovvio. Perché le chat sono incandescenti: gli attivisti se la prendono con gli eletti in Aula Giulio Cesare. «Avete perso lo spirito del movimento».

CONTINUA A LEGGERE

Ti potrebbero interessare anche:

Rifiuti a Falcognana da ottobre? Manca ancora l'ok del ministro
Elemosina e facchini, cento "al lavoro" alla stazione Termini
“Andavo in trasferta a vedere la Juve, tante volte ho gridato ‘Roma merda’". La gaffe dell'ass...
LE PROMESSE DI ZINGARETTI/ Che fine ha fatto l'ostello per i pellegrini al Santa Maria della Pietà?
Ippodromo Capannelle: indagato Alemanno
"Un'Italia liberal", Renzi e lo stato maggiore del Pd nel week end a Bagnoregio



wordpress stat