| categoria: Dall'interno

Pm Milano: ‘Anac ha reso inutili indagini’.

Botta e risposta tra la procura di Milano e l’Anac. L’Autorità nazionale anticorruzione, presieduta da Raffaele Cantone, “ha trasmesso numerosi illeciti da cui si potevano desumere fatti di corruzione”, si legge nel bilancio di responsabilità sociale della Procura di Milano presentato dal procuratore Francesco Greco. Tuttavia, “il ritardo con cui le notizie sono state trasmesse e soprattutto le modalità di acquisizione degli elementi (acquisizione di documentazione presso gli enti coinvolti) hanno determinato una discovery anticipata, sostanzialmente rendendo inutili ulteriori indagini nei confronti di soggetti già allertati”.

Fastidio, meraviglia e stupore, per accuse generiche e non dettagliate. E’ quanto filtra dall’Anac dopo le accuse del procuratore di Milano Francesco Greco. Dall’Autorità guidata da Raffaele Cantone non arriva alcun commento ufficiale ma si rivendica la correttezza delle modalità operative tenute.

Lo scontro aperto oggi pubblicamente dalla Procura di Milano, guidata da Francesco Greco, nei confronti dell’Autorità nazionale anticorruzione, presieduta da Raffaele Cantone, potrebbe trovare le sue basi nell’attività di accertamento che l’Anac fece, a partire dal febbraio del 2017, evidenziando presunte irregolarità nella gestione di appalti finanziati con fondi governativi per Expo e messi a disposizione dal Comune di Milano, tra il 2010 e il 2015, per informatizzare l’attività degli uffici giudiziari milanesi. La Gdf su input dell’Anac, che effettuava gli accertamenti, inoltrò anche in Procura una relazione sulle presunte irregolarità. Lo scorso ottobre, sempre l’Anac chiuse l’istruttoria sulle presunte anomalie in gran parte delle 25 procedure analizzate del valore di circa 9 milioni, trasmettendo la delibera a tre Procure (Milano, Brescia e Venezia) e anche a quella della Corte dei Conti. Di recente la Procura di Milano ha trasmesso a Brescia gli atti dell’inchiesta aperta per turbativa d’asta senza iscrivere magistrati tra gli indagati.

In serata il pm Greco interviene, però, per puntualizzare con l’Ansa: ‘”Credo che l’Anac sia importante e che il lavoro di Cantone sia encomiabile. Abbiamo solo indicato un problema tecnico sulla necessità di poter utilizzare quello che loro ci mandano in maniera più tempestiva”. “Non c’era alcuna intenzione polemica, i rapporti tra l’Anac e la Procura di Milano sono sempre stati ottimi”, ha aggiunto.

Ti potrebbero interessare anche:

Auto, per mantenerla va il 25% dello stipendio, polizze alle stelle
Maltempo, Genova in stato d'allarme: rinviata la partita Sampdoria-Bologna. Si gioca domani
Si rovescia una gondola di turisti in Bacino San Marco, solo un bagno fuori programma
SONDAGGIO/ La spesa degli italiani per ristoranti non calerà in 2017
Spese funebri, quanto si può detrarre
Dalla Germania 6 milioni di euro per ricostruire il nuovo ospedale di Amatrice



wordpress stat