| categoria: Dall'interno

MAXI INCENDIO NEL NAPOLETANO: REGIONE,NON COINVOLTE ECOBALLE

L’incendio nel deposito rifiuti a San Vitaliano (Napoli) non riguarda siti adibiti a deposito delle ecoballe, ma a rifiuti solidi urbani e materiali ingombranti. Lo precisa in una nota il vicepresidente e assessore all’Ambiente della Regione Campania, Fulvio Bonavitacola. «Desidero ringraziare i Vigili del fuoco – scrive l’assessore – per il pronto e massiccio intervento presso gli stabilimenti dell’azienda di trattamento rifiuti nel Comune di San Vitaliano, ove nel pomeriggio si è sviluppato un incendio di materiale in deposito. Purtroppo l’episodio investe un’area già interessata da generali problematiche d’inquinamento atmosferico. Ho chiesto all’Arpac, che è già operativa sul posto con personale specializzato, di tenere sotto costante monitoraggio la situazione, con particolare riguardo alle esalazioni dei fumi». «Alla preesistente centralina fissa di rilevazione già ubicata in zona, da domattina si aggiungerà un laboratorio mobile per un monitoraggio dell’aria più completo nell’intera zona circostante ai luoghi dell’incendio – sottolinea – Diversamente da quanto riportato in alcuni comunicati stampa, va precisato che l’incendio si è sviluppato all’interno di capannoni adibiti a deposito di materiali derivanti da raccolta differenziata di rifiuti solidi urbani e materiali ingombranti. Non interessa in alcun modo siti adibiti a deposito delle ecoballe

Ti potrebbero interessare anche:

Eternit, condanna a 18 anni per Schmidheiny. Trenta milioni al Comune di Casale
Allarme sicurezza: raddoppiate le auto con gomme lisce, 15% fuori legge
Psichiatri, inutile abbassare età punibile. Puntare su repressione è perdente, sì a prevenzione
Terremoto. Sindacati e sanità privata firmano accordo per ricostruire l'ospedale di Amatrice
Sisma: 25 ristoratori sabini al fianco istituto alberghiero
Sedicenne morta a Montefiascone, avviso di garanzia a medico del Belcolle



wordpress stat