| categoria: Dall'interno

Maltempo, nubifragi in Trentino: Moena allagata

Trentino sotto l’acqua. Violenti nubifragi, con alcune grandinate, ci sono state questo pomeriggio in gran parte della provincia, con allagamenti e smottamenti. La situazione più critica è nelle valli di Fiemme e Fassa. A Moena, dove c’è stata una forte grandinata, le strade del paese si sono trasformate in torrenti e si sono verificate alcune piccole frane.
L’acqua, rilasciata dai pendii del passo San Pellegrino, ha invaso la statale delle Dolomiti all’altezza dell’albergo Cavalletto, formando nel centro di Moena un torrente fangoso. A scopo precauzionale una cinquantina di persone sono state evacuate dalle proprie abitazioni e nel campo sportivo si sta già allestendo una tendopoli di prima accoglienza. Il torrente Costalunga è esondato.

Le immagini radar della Protezione Civile del Trentino hanno evidenziato una zona circolare con un raggio di 6 chilometri centrato sull’abitato di Moena, in cui si sono concentrate le precipitazioni dalle ore 14 alle 18, con circa 130 millimetri di pioggia. A seguito dei temporali estesi su tutta la provincia si sono registrate forti raffiche di vento, fino 80 chilometri orari, nella zona di Trento Laste e Rovereto.

Nessuna persona è rimasta ferita. La situazione è monitorata dalla Protezione civile provinciale.

Oltre tremila fulmini si stima siano caduti in Alto Adige nel corso del nubifragio che si è abbattuto questo pomeriggio sulla provincia, con venti fino a 77 km/h, diversi alberi caduti e numerosi interventi dei vigili del fuoco, anche se nessun danno alle persone.

Tromba d’aria Lecco. Allarme e mobilitazione per una sorta di tromba d’aria con forti raffiche di vento e temporale, questo pomeriggio sul ramo lecchese del Lago di Como. Tre persone che in quei momenti si trovavano in acqua, due su un catamarano e una col surf, sono state date per disperse ma sono poi riuscite a raggiungere la riva spaventate ma incolumi. Ci sono volute decine di minuti con ricerche nel lago con onde alte e impiego di unità di soccorso, prima di concludere che i dispersi erano in salvo e non c’erano altre persone in difficoltà. L’instabilità meteo si è poi protratta fino a sera.

Allerta meteo a Milano per il passaggio di una perturbazione che prevede anche temporali. Il centro meteo regionale ha emanato un’allerta in codice giallo, con rischio moderato. Avviato il monitoraggio dei livelli idrometrici dei fiumi Seveso e Lambro e del radar a cura della Protezione Civile del Comune di Milano. Allertate anche le squadre della Protezione Civile e della Polizia Locale.

Ti potrebbero interessare anche:

Papa Francesco, essere cristiani è andare incontro ai bisognosi
MATURITA'/ E adesso gli studenti "spiano" i commissari esterni sul web
IMMIGRAZIONE/Altro naufragio, almeno 6 morti
SASSARI/ Truffe su agnelli stranieri venduti come "sardi Igp", 130 indagati
L'Audi gialla non si trova. Uno dei ricercati si presenta in Questura: «Io sono innocente»
ORGOGLIO BORSALINO, ALESSANDRIA IN PIAZZA PER SUA AZIENDA



wordpress stat