| categoria: sanità Lazio

La Asl Roma 6 pronta ad assumere 6 nuovi primari

Mostarda: “Continua il reclutamento di eccellenze per il Nuovo ospedale dei Castelli

In volata verso il Nuovo ospedale dei Castelli. Dopo l’assunzione dei quattro primari di Pronto Soccorso, Ginecologia e Ostetricia, Chirurgia generale e Medicina interna dello scorso marzo, il reclutamento di professionisti destinati alla nuova struttura, va avanti. Questa volta con i nuovi concorsi per conferire gli incarichi dei primari di Psichiatria, Pediatria, Anestesia e Rianimazione, Radiodiagnostica, Ortopedia e Endoscopia digestiva. La Asl Roma 6 dunque torna ad assumere primari dopo dieci anni di rigido blocco del turn over.

“Si tratta di incarichi apicali, che saranno cruciali per garantire un’assistenza sanitaria di alto livello a tutta la popolazione del territorio”, dice il Direttore generale della Asl Roma 6, Narciso Mostarda. “Questo provvedimento, recentemente autorizzato dalla Regione Lazio, è figlio del Piano di riorganizzazione, riqualificazione e sviluppo del Sistema Sanitario Regionale: quelli passati sono stati anni segnati da sacrifici pesanti ma necessari, grazie ai quali la Sanità del Lazio ha scongiurato il default e si avvia ora verso la fine del commissariamento straordinario. Finalmente stiamo raccogliendo i frutti di una fase difficile e possiamo ricominciare a investire: questo significa sviluppo, cure più veloci e servizi migliori per tutti i cittadini”.

Ti potrebbero interessare anche:

Sos dall'ospedale di Anagni. Appello a Zingaretti
Un commissario ad acta per garantire l'assistenza riabilitativa ai bambini del S.Lucia
IL PUNTO/ Quella battaglia senza esclusione di colpi dietro le quinte del Policlinico
Commissione bilancio, 500mila euro per elisoccorso
La cabina di regia della sanità costa 600mila euro. Per fare che cosa?
Libera professione in ospedale, il San Giovanni "aggiorna"l'intramoenia



wordpress stat