| categoria: politica

Di Maio apre sui voucher: «Sì in agricoltura e turismo, no ad abusi»

«Se i voucher possono servire a settori come l’agricoltura e il turismo, per specifiche competenze, allora ben vengano», «l’unica cosa che chiedo alle forze di maggioranza è quella di evitare abusi in futuro». Così il ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico, Luigi Di Maio, presentando le linee guida dei suoi dicasteri al Senato.

«Con l’abolizione dei voucher è venuto meno uno strumento di pagamento del lavoro accessorio, come colf, baby sitter, giardinieri. Lavori del tutto dignitosi ma non inquadrabili in nessun contratto, se non quelli a chiamata. Su queste categorie è doveroso fare un riflessione che partirà dal Parlamento ma che non prevede di lasciare nessuno spazio allo sfruttamento. Questo sarà il punto di partenza».

A margine dell’audizione in Senato Di Maio ha parlato anche dei vitalizi. «Noi ci aspettiamo che i vitalizi vengano aboliti sul serio senza annacquare i conti perché l’obiettivo è tagliare il 99%-100% dei soldi che vanno ingiustamente agli ex parlamentari e su questo la Lega mi ha dato tutta la disponibilità a votare il taglio dei vitalizi».

Ti potrebbero interessare anche:

Letta trova i soldi per la Cig. E taglia lo stipendio a tutto il governo
ANALISI/ Rinasce Forza Italia, ma il Cav non rompe con Letta. Linea soft con Alfano
LA SVOLTA/ Legge elettorale, da Pd, Sel e M5S ok a spostamento alla Camera
Minu-Imu, rinvio fai-da-te, meglio minimulta che coda
FOCUS/ Il Cavaliere avverte la fronda, chi vota no è contro la mia linea
Giorgio e Clio tornano a casa, Rione Monti esulta



wordpress stat