| categoria: editoriale, Senza categoria

Ci hanno scippato l’opposizione

Il governo giallo verde piace, il consenso della coppia Di Maio -Salvini schizza alle stelle. C’è movimento, iniziativa, pathos, si ha l’impressione che le cose si muovano. Vero, falso? Non si capisce. Si avverte che manca qualcosa. Manca l’opposizione. Ce l’hanno scippata. E chi non è d’accordo, chi è contro, non sa a chi rivolgersi. Situazione imbarazzante, pericolosa. Perché il problema è sommerso. Il classico salvagente gli italiani non sanno dove cercarlo, se la strana coppia fallisse non sapremmo a chi rivolgerci.
Non c’è la destra tradizionale, non c’è più Forza Italia, non c’è più la sinistra, che sembra aver abdicato al suo ruolo, alla funzione assegnatagli dalla storia. Salvini : è l’espressione vivente di una destra già nota e conosciuta sin dalla fondazione della Lega Nord – quella di ‘Roma ladrona’ o dei ‘terroni’ mantenuti – oggi elevata, con ‘porti chiusi’ per i migranti, alla pulizia etnica – ‘prima gli italiani’ o ‘la pacchia è finita’ – in nome di una inesistente ‘razza’ bianca, superiore. Gli italiani si sono scrollati di dosso anni di incrostazioni e con la Lega respirano, c’è Di Maio che agita delle bandiere diverse, fa sognare, promette vendette contro la casta che ha governato tutto questo. Ma dietro tutto questo? Sotto il vestito c’è poco o niente e il pensiero è debole, elementare. Si può essere legittimati a governare solo perché chi c’era prima aveva passato il segno? Forse no. E se e quando il governo gialloverde dovesse incamminarsi verso una deriva pericolosa chi potrebbe opporsi? Gli eredi di Renzi e Berlusconi, la Meloni?
Quel che manca è “un pensiero forte” della sinistra che ha abdicato non solo a definire e costruire un progetto di società egualitaria, giusta, libera e funzionale ai bisogni materiali e immateriali delle persone umane, ma persino, nelle condizioni date, a far una dignitosa politica di opposizione con la prospettiva di dar vita a un governo diverso

Ti potrebbero interessare anche:

Anffas Ostia alle corde: l'Agenzia delle Entrate sblocchi i fondi
SPENDING REVIEW/ Saccomanni, troppi sprechi in sanità, ci sarà un piano
MAFIA CAPITALE/ A processo subito 34 persone
Gemelli, inaugurato 'Nemo', Centro malattie neuromuscolari d'eccellenza
Terremoto, il sindaco di Amatrice: "Da venerdì via dalle tendopoli"
Formula E, protestano commercianti e residenti dell'Eur: "Non siamo stati coinvolti"



wordpress stat