| categoria: esteri

Trump-May: ‘Dopo la Brexit, accordo di libro scambio’

Trump a May, qualunque cosa fate su Brexit per noi ok“Probabilmente non avevamo mai sviluppato una relazione migliore fra noi” come nella cena di gala di ieri: Donald Trump cambia repentinamente tono dopo la polemica intervista al Sun e si rivolge in questi termini alla premier britannica Theresa May all’apertura dei colloqui del vertice in corso nella residenza governativa dei Chequers, nel Buckinghamshire. Il presidente americano ignora le domande urlate dai reporter sull’intervista e, stringendo la mano a May, dice sorridente: “E’ bello rivederti”. Solo poche ore fa in un’intervista al Sun, Trump ha criticato May per la Brexit e attaccato l”’inospitale” sindaco di Londra Sadiq Khan. L’unico a ‘salvarsi’ è l’ex ministro degli esteri Boris Johnson: sarebbe un ”eccellente” primo ministro. Non ha risparmiato neanche l’Europa che con l’ondata di immigrazione dal Medio Oriente e dall’Africa sta cambiando in peggio, sta ”perdendo” la sua cultura. Theresa May – dice Trump – ”non mi ha ascoltato” sulla Brexit. ”Le avevo detto cosa fare” ma è andata ”nella direzione opposta”. E ora il suo piano per l’addio all’Europa rischia di ”uccidere” un possibile accordo commerciale con gli Stati Uniti, avverte il presidente americano entrando a gamba tesa nel dibattito sulla Brexit e complicando la strada di May, già in difficoltà per le recenti uscite dal suo governo. ”Se il piano e’ questo, allora probabilmente avremo a che fare con l’Unione Europea invece che con la Gran Bretagna e questo probabilmente ucciderà” ogni eventuale accordo commerciale, spiega Trump gelando il primo ministro inglese, che ha presentato la Brexit come un’opportunità per rafforzare i legami transatlantici e spingere la crescita economica in Gran Bretagna e negli Stati Uniti. Il piano May per la Brexit – aggiunge Trump – avrà effetto sui rapporti commerciali con gli Usa ”sfortunatamente in modo negativo”.

May, vere opportunità dalla Brexit – “Abbiamo molto di cui discutere, a partire dalla ‘special relationship’ fra Regno Unito e Usa, che è grande”. Così la premier Theresa May nello scambio di convenevoli iniziali del vertice con Donald Trump. “Dobbiamo discutere in particolare – ha insistito May – delle reali opportunità di questo accordo di libero scambio (bilaterale) quando noi usciremo dall’Ue”. E naturalmente della politica estera, di difesa e dei temi della sicurezza, su cui lavoriamo davvero a stretto contatto con gli Usa”.

Theresa May ringrazia Donald Trump per il sostegno dato dagli Usa alla Gran Bretagna dopo “lo spaventoso attacco” con agente nervino Novichok a Salisbury con “l’espulsione di 60 diplomatici russi”. Ma nello stesso tempo definisce “benvenuto” – dopo il vertice di oggi con Trump nella residenza dei Chequers – il suo prossimo vertice con Vladimir Putin a Helsinki.

“Mentre la Gran Bretagna lascia l’Ue, abbiamo concordato di avere un accordo di libero scambio tra i nostri due Paesi. Un accordo ambizioso che rafforzerà la cooperazione economica e creerà lavoro e benessere” per il Regno Unito e gli Stati Uniti d’America. Lo ha affermato la premier britannica Theresa May in conferenza stampa con il presidente Usa Donald Trump.

Trump, sosteniamo britannici su Brexit, è benedizione – Una volta concluso il processo della Brexit, gli Usa finalizzeranno un accordo commerciale con la Gran Bretagna. Sosteniamo la decisione del popolo britannico all’autodeterminazione. Un Regno Unito indipendente come gli Stati Uniti è una benedizione per il mondo”. Lo ha detto il presidente Usa Donald Trump in conferenza stampa con Theresa May.

Donald Trump nega di aver criticato la premier Theresa May sulla Brexit e dice di essere pronto ad accettare “qualunque strada” il governo britannico deciderà di prendere nei negoziati con l’Ue. E rivendica la volontà di entrambi i Paesi di raggiungere un accordo di libero scambio dopo la Brexit, pur sottolineando che il dossier del commercio è una questione “complicata”, non senza evidenziare come Usa e Gran Bretagna siano i due principali partner reciproci.

Ti potrebbero interessare anche:

Egitto, fratelli musulmani in piazza, tre morti
Obama alza la voce con Netanyahu: subito tregua incondizionata.
Tracollo labour, fallisce la svolta di Miliband
Melilla, migrante nascosto nel vano della ruota di scorta di un auto per entrare in Spagna
Clinton e Trump, i favoriti alla prova del voto nell'Iowa
Spagna fuori da tunnel crisi, Mariano Rajoy è nuovo premier



wordpress stat