| categoria: In breve

MOSTRE: DA CARRÀ A GUTTUSO, IN SCENA A SALÒ ‘ITALIANISSIMÀ

Il Museo di Salò, ospita la mostra ‘Italianissimà, aperta durante tutto il periodo estivo e il mese di agosto, per una vacanza all’insegna della cultura e del relax. Un appassionante percorso costituito da oltre 80 opere di artisti tra cui Carrà, Casorati, de Chirico, de Pisis, Guttuso, Mafai, Marussig, Migneco, Rosai e Scipione. «’Italianissimà, a cura di Giovanni Lettini, Stefano Morelli e Sara Pallavicini, si configura come un cammino à rebours nell’arte italiana del ‘900. Protagonista indiscussa è la raccolta di opere donate al Museo Novecento da Alberto Della Ragione, mecenate e collezionista. Ospiti illustri di questa mostra sono i famosi Concetto Spaziale di Lucio Fontana, un Achrome tra i più grandi mai realizzati da Piero Manzoni e un intrigante disegno di Alberto Savinio. Queste opere sono tutte provenienti da collezione privata, quindi non appartenenti alla collezione fiorentina, ma presenti in mostra perché costituiscono esperienze fondamentali per capire il sentimento che ha mosso la ricerca artistica dei protagonisti dell’arte italiana di questi anni. Il percorso espositivo è diviso in otto sezioni. ‘Ora et laborà affronta la relazione tra lavoro e preghiera, ‘Il volto santò è una sezione dedicata ai ritratti e alla nuova estetica, ‘Paradisi perdutì ricorda il ruolo del paesaggio italiano nella vita e nell’anima di tutti noi, ‘Sacri ritì mette in relazione la sacralità dei rituali comuni come lo sport e il gioco con la solennità dei credo religiosi. Ed ancora ‘Scenografie urbanè, protagoniste le nuove architetture di forme e di ambienti dipinti e costruiti con una teatralità che rivela un nuovo concetto di spazio, «Presagi» dove si avverte un nuovo sentimento di preavviso sul determinarsi di eventi futuri, sul loro esito e sulle loro conseguenze. ‘Natura vivà rivede, invece, il concetto di natura morta e ogni oggetto dipinto diventa presenza viva mentre ‘Guardamì è un susseguirsi di figure femminili, dipinte, scolpite, sofferte, sognate. Con un biglietto congiunto MuSa+Vittoriale sarà possibile visitare la mostra ‘Italianissimà, le collezioni permanenti del Museo di Salò e il Vittoriale degli Italiani, voluto e realizzato da Gabriele d’Annunzio.

Ti potrebbero interessare anche:

Appalti Palazzo Chigi, arresti domiciliari per Bisignani e Ragusa
STAMINA/ Ordinanza dall'Aquila per infusioni, nominata la biologa Molino
ROMA/ Fori Imperiali pedonali fino al 25 ottobre
Roma, precipita un ascensore: grave una donna
La crisi morde nel Pontino.Latina, anche la Plasmon licenzia
'NDRANGHETA/ Gratteri, El Chapo considerava nostre cosche partner affidabili



wordpress stat