| categoria: editoriale

Incredibile, Di Maio riesce ad oscurare Salvini

Incredibile, Di Maio riesce ad oscurare Salvini con una mossa che ha del clamoroso. Non era mai successo uno scontro così diretto, così violento tra governo, enti pubblici, alta burocrazia ministeriale. Accusare l’Inps e non precisati dirigenti di ministeri economici di aver falsato un provvedimento governativo giocando con delle cifre non congrue e ridicolizzando l’azione di Palazzo Chigi non è cosa da poco. Il vice premier grillino ha sparato grosso, denunciando la “manina” che ha sporcato il documento. Per quanto indignate siano state le reazioni (e Tito Boeri, presidente dell’Inps, non è uno che si fa mettere sotto senza reagire) il colpo è ad effetto. Ci sono dei sabotatori, c’è qualcuno che si permette di remare contro il decreto dignità? Sono le lobbies, dice Di Maio. E la questione migranti passa in secondo piano. L’accusa è talmente grave da mettere in scacco, sotto accusa l’intero sistema. Se qualcuno può permettersi di intossicare così l’azione di governo significa che nulla è più affidabile a quei livelli. Si tratta di organismi che con il loro potere dettano il ritmo della nostra vita quotidiana e della evoluzione delle nostra società. L’Inps si basa su dati non esatti? E tutte le politiche previdenziali che si basano e si sono basati sulla credibilità di quelle cifre e di quelle proiezioni. A meno che non si debba guardare alla questione con un’ottica rovesciata, e che a barare sia l’accusatore, sia lo stesso Di Maio (ma con lui si è espresso anche il ministro Tria) per mascherare le sue difficoltà. Da registrare comunque il recupero di Salvini sul partner-rivale grillino. Se Boeri non è d’accordo può anche dimettersi, ha sparato con un attimo di ritardo.

Ti potrebbero interessare anche:

Tentano di irretire il Movimento 5 Stelle. E se non funziona?
Che idea della giustizia si farà il bimbo conteso di Padova?
A volte ritornano, si rivede Pierferdy
L'Italia cade a pezzi, rischiamo tutti la pelle. Il mea culpa non basta
Perché ci ritroviamo tutti vulnerabili
E adesso tra Roma e Parigi chi avrà veramente voce in capitolo?



wordpress stat