| categoria: sport

Milan, rivoluzione in vista: via Gattuso, subito Conte

C’è Antonio Conte nel futuro del Milan. Un futuro imminente visto che Elliott avrebbe deciso di puntare sull’ex allenatore del Chelsea, fresco di esonero, per rilanciare il “suo” club. Da subito. Secondo quanto raccolto da sportmediaset.it, infatti, dopo il Cda di sabato potrebbe esserci l’inattesa svolta, che porterebbe il tecnico pugliese sulla panchina rossonera al posto di Gennaro Gattuso. Non è un mistero che Conte sia sempre stato un pallino del Milan, tanto da essere stato vicinissimo al Diavolo più volte negli ultimi anni, che lo hanno visto passare dalla Juve alla Premier League via Nazionale, senza mai approdare sotto la Madonnina. Ma adesso, finalmente, quel matrimonio potrebbe celebrarsi.

Nonostante le rassicurazioni dello stesso Elliott sul futuro di Gattuso, il nuovo proprietario del Milan vuole dare un taglio netto con la precedente gestione del club, compreso chi siede in panchina. Dopo il passaggio di consegne da Li, il fondo americano ha sì speso parole a favore dell’attuale tecnico, ma solo in un’occasione e poi più nulla. E non è un caso che da quel momento sono successe tre cose: Conte è stato esonerato, Gattuso è finito sotto inchiesta e la Curva Sud ha emesso un comunicato che legava a doppio filo l’allenatore e Mirabelli.

Proprio Massimiliano Mirabelli e Marco Fassone avrebbero i giorni contati. Il secondo si sta già guardando intorno e si parla di un suo approdo in Lega Calcio, mentre il primo continuerà a operare sul mercato sino al termine della sessione estiva, anche se con la “supervisione dall’alto” di Leonardo, a cui spetterà l’ultima parola su ogni operazione. Poi, spazio a un nuovo direttore sportivo. Tra i candidati si fanno i nomdi Cristiano Giuntoli, che però non verrà liberato a breve dal Napoli, ma anche quello di Daniele Pradè, attualmente all’Udinese.

Sta di fatto che l’arrivo di Conte faciliterebbe anche la trattavia per Alvaro Morata, decisamente più convinto di trasferirsi a Milano se con la garanzia di ritrovare l’allenatore che lo aveva voluto prima alla Juve (dove però non si incrociarono mai) e poi al Chelsea. Senza dimenticare che Conte potrebbe convincere anche Leonardo Bonucci ad abbracciare il nuovo progetto rossonero, allontanando le sirene del Psg.

Ti potrebbero interessare anche:

Se il presidente della squadra insulta l'arbitro dall'altoparlante dello stadio...
L'Italia di Conte rischia il primo ko, salvata dall'oriundo Eder
SERIEB/ Carpi a -3 dalla A. Bologna agganciato dal Vicenza
TENNIS/ Coppa Davis: Fognini batte Rublev, Italia sull'1-1 con la Russia
PREMIER LEAGUE/ Stop al City, Leicester si riprende il primato
AZZURRI/ Jorginho e Bernardeschi si giocanogli Europei



wordpress stat