| categoria: sanità

EDITORIALE/Quei posti di neuro riabilitazione negati

Se una legge è superata dai fatti e va contro agli interessi dei cittadini si deve poter cambiare, e in fretta. Possiamo sperare nella tempestività e nel decisionismo del neo ministro della salute Grillo? E’ difficile accettare che un principio di civiltà così evidente venga sottovalutato o addirittura negato e che nelle more di un processo di rinnovamento non si trovi una soluzione-ponte, transitoria. Ormai l’opinione pubblica più attenta ha le idee abbastanza chiare, nel nostro paese c’è un numero sempre maggiore di persone sopravvissute alla fase acuta di una malattia neurologica e bisognose successivamente di riabilitazione non solo motoria ma anche di funzioni cognitive complesse come il linguaggio. Sul fronte dell’ictus cerebrale quasi un milione di persone in Italia convive oggi con le conseguenze disabilitanti del danno cerebrale procurato dalla malattia.Trent’anni fa un paziente su tre sopravviveva. Oggi le proporzioni si sono invertite e i 1.200 posti letto previsti dalla programmazione sanitaria nazionale per le cure di neuroriabilitazione di alta specialità sono inadeguati, spiegano gli addetti ai lavori. I dati epidemiologici indicano un fabbisogno reale di ben 6 mila posti letto. Incredibilmente al Ministero della Salute per ragioni di bottega, per ragioni di risparmio, per motivi inconfessabili, fanno orecchie da mercante. E accade che la redistribuzione sul territorio di quelle poche centinaia di (costosissimi, codice 75) posti letto crei problemi apparentemente irrisolvibili (vedi la questione della Fondazione S.Lucia a Roma). Inutilmente lanciano l’allarme le società scientifiche, le associazioni di pazienti ( post ictus, post coma, Parkinson, sclerosi multipla: negli ospedali italiani servono migliaia di quei posti letto, e quei 1200 stabiliti per decreto nel 2015 sono giudicati assolutamente insufficienti. Anzi, rappresentano solo il 20% del fabbisogno. Possibile che nessuno si indigni e alzi la voce? Si deve venire colpiti direttamente, o nei familiari più prossimi, o nella platea degli amici per avvertire l’urgenza di una svolta? Per i pazienti post-ictus – spiega la Società italiana di neuro-riabilitazione (Sirn). – sarebbero necessari 4.800 posti letto, e 1.365 per la riabilitazione dei pazienti colpiti da malattie e traumatismi del midollo spinale: in totale si arriva a 6.165 posti letto. E resta escluso da questo calcolo l’ambito crescente dei bisogni di neuro-riabilitazione per patologie neurodegenerative come Sclerosi Multipla, Alzheimer e Parkinson nonché le gravi cerebro-lesioni provocate da traumi. Troppo facile per gli amministratori regionali nascondersi dietro il decreto del ministero della Salute. Il loro unico problema è riportare i conti in pari, rispettare i piani di rientro, gli interessi dei cittadini sono una variabile indipendenti. Eppure l’urgenza di ripensare la programmazione sanitaria sul reale bisogno è reale: “Pazienti con gravi deficit neurologici hanno bisogno di percorsi di neuro-riabilitazione multidisciplinari e complessi che solo strutture di alta specialità possono garantire”, afferma Carlo Caltagirone, direttore scientifico del Santa Lucia. Le Società indicano inoltre uno studio recentissimo della Ragioneria Generale dello Stato sulle tendenze di medio e lungo periodo del sistema pensionistico e sanitario: che ha registrato “una spesa pubblica per pensioni di inabilità e indennità di accompagnamento che è più che raddoppiata negli ultimi quindici anni ed è arrivata ormai a 16 miliardi”. La palla è nel campo del ministro Grillo.

Ti potrebbero interessare anche:

STAMINA/ Nei verbali cenni al rischio mucca pazza e all'assenza di staminali nell'infuso? Vannoni: è...
Maroni: in Lombardia da settembre ambulatori aperti la sera e nei week end
EBOLA/Peggiorano le condizioni del medico di Emergency
PIù over 65 e meno fondi, "tempesta perfetta" per il Servizio Sanitario Nazionale
L'obbligo vaccini a scuola diventa legge, possibile l'autocertificazione
AIDS FA ANCORA PAURA,RISCHI NUOVE EPIDEMIE SE STOP CURE



wordpress stat