| categoria: Dall'interno

SPARI CONTRO MIGRANTE: SINDACATI, È UN ATTENTATO RAZZISTA

Cgil, Cisl e Uil di Pistoia esprimono la loro solidarietà a don Massimo Biancalani e alla comunità di migranti ospitati presso la parrocchia di Vicofaro (Pistoia), «vittime la scorsa notte di un attentato marcatamente razzista». «I rigurgiti fascisti sempre più spavaldamente diffusi ed il clima di odio che si sta alimentando nel paese – sottolineano i tre sindacati in una nota -, stanno portando l’Italia sull’orlo di una grave crisi sociale, scardinando i valori e principi fondanti della nostra costituzione». Per Cgil, Cisl e Uil, «l’episodio non ha avuto vittime per fortuna, ma non può essere derubricato alla solita bravata di qualche squilibrato, non è un semplice vandalismo o provocazione, ma un atto deliberatamente criminale, compiuto nel disprezzo più totale violando un luogo sacro quale è una parrocchia. Tutti gli attori sociali, partiti ed istituzioni, hanno la responsabilità di prendere posizione ed iniziative contro questa deriva». Le sigle sindacali osservano che «non è il primo episodio razzista che si presenta nella nostra città, che ha una storia di accoglienza, solidarietà e di integrazione culturale. Le numerose crisi che affliggono le nostre società hanno intaccato le fondamenta della democrazia, riportando alla luce atteggiamenti violenti ed aggressivi di soggetti più deboli ed individuati come essere la causa dei nostri problemi». «Va rinsaldato il dialogo e la coesione sociale – concludono – per contrastare ogni forma di violenza, razzismo e fanatismo, e respingere ed isolare coloro che intendono diffondere un clima di odio e paura nel paese».(

Ti potrebbero interessare anche:

Paolo Berlusconi condannato a 11 milioni di risarcimento
Maltempo, allagamenti nel Pescarese, scuole chiuse
Tir in fiamme, 10 km di coda su A1. La fila tra Barberino e Calenzano
Risparmiatori contro il Salva-banche: ''Truffati e umiliati, rivogliamo i nostri soldi''
Aggredito su bus da adolescenti, 57enne si difende e ne accoltella uno
“Qui Group carta straccia", bar, ristoranti e supermarket romani in rivolta



wordpress stat