| categoria: sanità

Dopo 22 anni nasce il nuovo ospedale di Padova

GIAN S - NUOVO OSPEDALE PD - DSC09612Il Presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, affiancato dal Sindaco di Padova, Sergio Giordani, dal Presidente la Provincia, Enoch Soranzo, dal Magnifico Rettore dell’Università, Rosario Rizzuto, e dal Direttore generale dell’Azienda Ospedaliera, Luciano Fior, ha annunciato la conclusione del lungo iter per la realizzazione del tanto atteso Nuovo Ospedale di Padova. E’ stata una lunga corsa ad ostacoli durata 22 anni con molti, troppi “stop and go” tra discussioni, carte, intese ma alla fine, come ha dichiarato in apertura di conferenza stampa, con particolare soddisfazione il Presidente Zaia: “da questo momento non si torna più indietro, finalmente Abemus Papam!”. Il terreno di quasi 52 ettari, situato nell’area di Padova Est, reso disponibile gratuitamente, sarà immediatamente utilizzabile, subito dopo le formalità burocratiche di rito. Un investimento di circa 700 milioni di euro dei quali 500 per la nuova struttura e 200 destinati all’ammodernamento dell’attuale in centro città. Si potranno così realizzare 900 posti letto ad altissima specializzazione nella nuova struttura ed altri 900 nel nosocomio di via Giustiniani. Per quanto riguarda i finanziamenti, verranno valutate tutte le ipotesi e le migliori soluzioni saranno indicate da un Advisor, Ufficio della Regione; a detta del Presidente Zaia le strade percorribili potrebbero essere: il finanziamento nazionale, ex art. 20 per l’edilizia ospedaliera che il Governo non attiva dal 2007, il finanziamento della Regione pronta a fare la sua parte, la Cassa Depositi e Prestiti, la Banca Europea (BEI); la forma più idonea ritiene però possa forse essere, finanziamenti propri mixati da finanziamenti pubblici.
Salvo imprevisti sarà realizzato in circa otto anni dei quali tre tra pratiche burocratiche e progettazione, quindi correre per dare al più presto via alle ruspe.
Il Sindaco di Padova, Andrea Giordani, con un suo breve intervento così si è espresso:”Questo è un momento emozionante per me; per il bene di Padova e del Veneto siamo riusciti a trovare una importante soluzione, Padova avrà due ospedali a pari dignità. Realizzeremo inoltre in via Giustiniani il Parco delle Mura, una grande area verde a disposizione dei cittadini”.
Anche il Rettore dell’Ateneo Patavino ha desiderato esprimere la sua grande soddisfazione per l’accordo raggiunto: “Questa di oggi è un’ottima notizia per la sanità padovana e veneta; viene una volta ancora riconosciuta l’eccellenza della nostra Scuola di Medicina che con le sue due sedi potrà soddisfare le esigenze dei nostri pazienti ma anche di quelli numerosi, provenienti da molte altre località, potendo disporre di due importanti centri, quello cittadino ed uno nuovo di alta specializzazione”.
Oggi 31 luglio 2018, nel Salone di Palazzo Balbi, sede della Giunta della Regione Veneto, con la regia del Presidente Zaia, è stata quindi siglata la firma dell’accordo definitivo sul nuovo Ospedale di Padova, dando il via a quel progetto di grande importanza per la sanità del nostro Paese, da lungo tempo atteso. Per questo particolare evento erano presenti anche l’Assessore alla Sanità, Luca Coletto, gli Assessori Roberto Marcato e Giuseppe Pan nonché il Direttore Generale della Sanità del Veneto, Domenico Mantoan.
Gian. Schiaffino

Ti potrebbero interessare anche:

Capita anche in Molise, paralizzato delle barelle il Pronto Soccorso di Isernia
Staminali, otto malati in carrozzina davanti Montecitorio: "Libertà di cura"
Alzheimer Cafè, in Italia cento spazi per unire malati e famiglie
Rischio tumori per una persona su due, obiettivo zero morti
SANITA’ CHE NON FUNZIONA/ Perché i siciliani rinunciano a curarsi
LA RICERCA /Maltrattamenti e dipendenze: la relazione è nel sistema immunitario



wordpress stat