| categoria: Roma e Lazio

Lavoro nero, igiene non rispettata, blitz e sequestri in bar e ristoranti del centro

Controlli capillari alle attività commerciali di piazza Farnese nella serata di venerdì 3 agosto. Un’operazione congiunta tra i Carabinieri della Compagnia Roma Centro, coadiuvati dai colleghi dell’ 8° Reggimento “Lazio”, dai Carabinieri del Nucleo Antisofisticazione e Sanità e del Nucleo Ispettorato Lavoro di Roma.

Gli uomini impegnati nell’operazione di controllo hanno scoperto che il responsabile di un bar-ristorante, nei pressi di Tor Millina, vendeva come piatti freschi prodotti surgelati o congelati. I militari hanno sequestrato circa 1.000 confezioni di pizze surgelate, di primi e secondi piatti ed hanno proposto la sospensione dell’attività imprenditoriale. Durante l’ispezione all’interno del locale non sono stati trovati fornelli, per cui i cibi surgelati venivano solamente riscaldati con forni a microonde. L’uomo è stato denunciato a piede libero per frode nell’esercizio del commercio.

I Carabinieri hanno anche sanzionato il titolare di un bar nei pressi di Palazzo Madama, per un totale di 2.500 euro per omesso rispetto dei requisiti d’igiene e di conservazione alimenti, e per la mancata tracciabilità di alimenti, sequestrando complessivamente circa 20 kg di prodotti alimentari. Infine, sanzionata per 12.000 euro la responsabile di un bar in via delle Botteghe Oscure, per aver impiegato in nero tutti i 7 dipendenti presenti al momento della verifica, intimando la sospensione dell’attività imprenditoriale in caso di mancata regolarizzazione

Ti potrebbero interessare anche:

Feeling Marchini-Grillini? Macchè, stanno con Marino
Salva Roma, nel piano di rientro la liquidazione della Agenzia regionale turismo
Barriere alla stazione Termini, lavori al via ad aprile
Bertolaso: vado avanti anche senza Forza Italia, voglio salvare Roma
FONTANA DI TREVI: CARITAS GESTIRÀ MONETINE FINO A TUTTO IL 2018
Cade albero a Boccea: traffico in tilt



wordpress stat