| categoria: In breve

Marcatura laser: cos’è e perchè è così importante

marcatura-laserSarà capitato a tutti, almeno una volta nella vita, di sentire parlare di incisione laser o di marcatura laser. Di cosa si tratta? Di uno strumento utilizzato per distinguere i prodotti industriali tra di loro e garantirne la tracciabilità. Questo può fare uso di differenti tecnologie, come quelle a getto d’inchiostro, a micro-percussione e a laser. Proprio la marcatura laser rappresenta la soluzione più moderna, rendendo effettivi alcuni vantaggi di non poco conto, iniziando proprio dalla tracciabilità del prodotto. In tal modo si rende possibile una maggiore automatizzazione delle operazioni di controllo dei prodotti, aumentandone al contempo la velocità di esecuzione e il grado di sicurezza.

Il funzionamento della marcatura laser si riassume in diversi passaggi, il primo dei quali è la marcatura, otto forma di incisione del prodotto ad opera di un fascio di luce, generato da una sorgente laser. Ad amplificare forza e precisione del laser è una serie di specchi sui quali il laser continua a rimbalzare almeno sin quando non raggiungere l’oggetto da incidere.

Il secondo passaggio avviene sotto forma di ricottura, in modo da portare ad un cambiamento delle tonalità di colore dell’oggetto da incidere e incrementare per questa via il contrasto dello stesso.

C’è poi la schiumatura, con la quale si provvede alla creazione di un nuovo rivestimento nell’oggetto appena inciso. Le marcature possono avere una diversa profondità non solo a seconda del tipo di laser utilizzato, ma anche delle necessità che possono presentarsi di volta in volta, arrivando comunque di solito a 0,5 millimetri, un livello di marcatura che può assicurare una modalità di lettura non solo semplice, ma anche difficilmente cancellabile.

La marcatura laser sostituisce egregiamente sistemi meno efficaci e duraturi (ad esempio la serigrafia, la tampografia, la stampa a caldo) o sistemi che creano incisioni non tollerabili sui particolari (ad esempio la punzonatura o la marchiatura a micropercussione).

In particolare i vantaggi di una marcatura eseguita col laser sono sicuramente: la versatilità, che permette di eseguire indifferentemente loghi, scritte con qualsiasi carattere alfanumerico, codici a barre, numerazioni progressive, disegni, data matrix, ecc.; l’altissima definizione della marcatura, poiché il raggio laser ha uno spot di pochi centesimi di millimetro; l’inalterabilità del risultato, dovuta a una modificazione fisica della superficie marcata; per cancellare una marcatura laser occorre asportare lo strato superficiale stesso; l’assenza di contatto fra pezzo e sistema di marcatura, che consente sia di mantenere le superfici integre, sia di arrivare a marcare zone altrimenti poco accessibili;  l’infinita gamma di materiali che si possono marcare, indipendentemente dalla composizione chimica, durezza, forma e colore la perfetta eco-compatibilità del processo, avendo tutto il sistema impatto ambientale praticamente nullo.

Insomma, si tratta di uno strumento indispensabile nell’era tecnologica e di grande aiuto ai produttori ed anche ai consumatori, oltre che fondamentale per la tracciabilità dei prodotti che è sempre fondamentale.

Ti potrebbero interessare anche:

Miss Italia, salta la trattativa tra la Mirigliani e La7
Telecom cerca un presidente, Sarmi frena. E Minucci prolunga
Serie B: Latina, Pasquale Maietta è il nuovo presidente
Telecom lima su GVT, Bollorè segue con attenzione
L’ex sindaco di New York Rudy Giuliani in campo per Trump
SISMA: SPRINGSTEEN IN CONCERTO DEDICA BRANO A ITALIA



wordpress stat