| categoria: attualità

CROLLO PONTE:AUTOSTRADE,DA CONTROLLI MAI EMERSO NULLA

Qualcuno sostiene che il ponte Morandi sul viadotto Polcevera fosse un rischio noto da tempo. Ma da Autostrade per l’Italia, che ha in gestione quel tratto della A10 e che effettuava controlli continui su quest’opera, risalente agli anni Sessanta, assicurano che non è mai emerso nulla che potesse far presagire il crollo che ha provocato finora 35 morti. Ad escludere che il ponte fosse pericoloso, oltre alla Direzione locale, è anche l’a.d. della società Giovanni Castellucci («non mi risulta»), numero uno anche della holding Atlantia. Si tratta ora di far luce sulle cause e sulle responsabilità. Il ministro dei trasporti Danilo Toninelli avverte che il responsabile pagherà fino all’ultimo e secondo indiscrezioni sarebbe pronto addirittura a valutare, in caso di responsabilità certe, la sospensione della concessione ad Autostrade. La società, da parte sua, assicura che «lavorerà insieme alle istituzioni per accertare le cause» e annuncia di essere «alacremente impegnata a valutare le soluzioni migliori per ricostruire il viadotto nel minor tempo possibile». Il crollo, spiega il direttore del Tronco di Genova di Autostrade per l’Italia Stefano Marigliani, è «per noi qualcosa di inaspettato e imprevisto rispetto all’attività di monitoraggio che veniva fatta sul ponte. Nulla lasciava presagire» che potesse accadere. «Assolutamente non c’era nessun elemento per considerare il ponte pericoloso», assicura Marigliani, spiegando che «il ponte è una struttura dal punto di vista ingegneristico molto complesso: da qui la moltitudine di controlli». L’opera era infatti soggetta a costante attività di osservazione e vigilanza, con strumenti avanzati e prove riflettometriche (l’ultima ad inizio 2017): ma mai «nulla è emerso che facesse presagire» l’accaduto. C’è da dire però che una relazione di Autostrade del 2011, evidenziava già allora un «intenso degrado della struttura del viadotto» per il volume raggiunto dal traffico. Il viadotto è da anni oggetto di una manutenzione continua e nel 2016 le Autostrade hanno avviato dei lavori di manutenzione straordinaria ora in via di ultimazione con interventi sulle barriere di sicurezza. Sulla struttura erano in corso, spiega una nota di Autostrade, lavori di consolidamento della soletta del viadotto ed era stato installato un carro-ponte per consentire lo svolgimento delle attività di manutenzione. Ed è proprio di qualche mese fa un nuovo bando di gara da 20 milioni per ‘interventi di retrofitting strutturale (una sorta di ristrutturazione profonda) del Viadotto Polceverà.(

Ti potrebbero interessare anche:

PROTESTA FORCONI/ Il garante, pronto a sanzioni, astensione solo da mezzanotte e senza blocchi
Il delitto Cesaroni resta senza colpevole. Confermata l'assoluzione di Busco
DIAZ/ La Corte di Strasburgo condanna l'Italia per tortura
SCHEDA/ Grecia, falchi e colombe, le posizioni nella Ue
La Turchia bombarda l'Isis in Siria e Iraq, 200 uccisi
Maxi attacco informatico in tutto il mondo, anche in Italia



wordpress stat