| categoria: politica

Delrio sapeva e non ha agito? Due interrogazioni lasciano perplessi

Ex ministro Del Rio ai Trasporti (Pd) nella foto con Renzi all'epoca presidente  CdM

Ex ministro Del Rio ai Trasporti (Pd) nella foto con Renzi all’epoca presidente CdM

L’allora ministro delle infrastrutture ha sottovalutato la gravità del pericolo, come spesso accade purtroppo nella Pubblica Amministrazione
Partiamo da una interrogazione parlamentare presentata nel 2015 dall’ ex senatore Maurizio Rossi di Scelta Civica all’allora Ministro delle Infrastrutture Graziano del Rio.”Premesso che dal punto di vista dei collegamenti, i liguri vivono quotidianamente una situazione di grave disagio, tanto da ravvisare una vera e propria emergenza trasporti; molti tratti autostradali liguri non sono conformi alle normative di sicurezza europee e, nelle ore di punta, si verificano continuamente code di decine di chilometri, rallentamenti e numerosi incidenti che bloccano l’area intorno a Genova; le tariffe su tali tratti sono fra le più elevate del Paese». E inoltre: «Sul nodo autostradale di Genova è noto il grave problema del ponte Morandi che attraversa la città e del quale non si conosce la sicurezza nel tempo. Risulta pertanto indispensabile procedere con sollecitudine a cantierare il progetto denominato “gronda di Genova” per il quale la società Autostrade ha già in cassa le risorse necessarie per iniziare i lavori derivanti dagli aumenti tariffari concordati in cambio della concessione ottenuta».
Nel 2016 Rossi ci riprova: “ll viadotto Polcevera dell’autostrada A10, chiamato ponte Morandi, è un’imponente realizzazione lunga 1.182 metri, costituita su 3 piloni in cemento armato che raggiungono i 90 metri di altezza che collega l’autostrada Genova-Milano al tratto Genova-Ventimiglia, il ponte è stato oggetto di un preoccupante cedimento dei giunti che hanno reso necessaria un’opera straordinaria di manutenzione senza la quale è concreto il rischio di una sua chiusura”.
Muro di gomma, nessun risultato. Si può dire che Del Rio sapeva e non ha agito? Che ha sottovalutato la gravità del pericolo, come spesso accade purtroppo nella Pubblica Amministrazione? Risultato? Una strage

Ti potrebbero interessare anche:

ANALISI/ Berlusconi cavalca lo strappo Pd e offre otto punti choc
Diffamazione su giornali on line , e' lite governo-maggioranza
Bossi a giudizio per insulti a Napolitano
Primarie emiliane Pd, i Pm chiedono l'archiviazione per Bonaccini
Fitto: "Basta inseguire il premier, Berlusconi convochi organi del partito"
Pd bloccato al Senato, Lotti:"Se ci sarà bisogno, ci rivolgeremo ad altre forze"



wordpress stat