| categoria: sport

SASSUOLO SHOW, BABACAR-BOATENG ABBATTONO GENOA

Sassuolo show stasera al Mapei Stadium. Una vittoria che non ammette repliche per la squadra di De Zerbi che segna cinque gol al Genoa con una rimonta travolgente, costruita nella parte finale del primo tempo dopo il vantaggio ligure. Un successo nel segno di Boateng e Babacar, assoluti protagonisti, sempre presenti nel poker che ha mandato le due squadre all’intervallo sul 4 a 1 per il Sassuolo. Nella ripresa dopo il sigillo di Ferrari (5-1) la reazione del Genoa capace con orgoglio di avvicinarsi agli emiliani con le reti di Pandev e Piatek. In avvio di gara sorprende De Zerbi che regala la prima maglia da titolare a Babacar a supporto del quale agiscono Boateng e Berardi. Difesa a tre (e non a quattro) con la novità Lemos, in mezzo in mediana Locatelli e Duncan (manca Magnanelli) con Lirola e Rogerio sulle corsie esterne. Genoa con gli stessi della gara d’esordio con Pandev che agisce tra le linee alle spalle di Piayek e Kouamè. Dopo tre palle gol per il Genoa nei primi dieci minuti, si vede anche il Sassuolo che al 23′ risponde con un sinistro di Boateng con la palla che sfiora il palo. Un minuto dopo viene fermato Babacar (che segna) su un fuori gioco inesistente al 24′ Intorno alle mezz’ora la partita si accende con cinque gol in poco più di venti minuti. Comincia il Genoa al 27′ con Piatek che sfrutta un pasticcio della difesa di casa e batte Consigli. Quasi immediata la reazione del Sassuolo che si scatena con i suoi uomini più avanzati. Al 34′ il pareggio di Boateng che si presenta davanti a Marchetti dopo aver ricevuto un assist smarcante di tacco di Babacar. Due minuti dopo il Genoa con Pandev sfiora il vantaggio: ottimo controllo di palla, ma nel cuore dell’area il genoano calcia sul fondo. Sul rovesciamento di fronte segna il Sassuolo: da fuori di prova Babacar, corta respinta di Marchetti, irrompe sulla destra Lirola che piazza la palla sotto la traversa. Ma non è finita: al 41′ dalla destra Boateng in rovesciata impegna Marchetti che non trattiene, arriva Babacar che appoggia in rete. Al primo minuto di recupero il poker: palla filtrante di Locatelli per Babacar che prova a centrare la porta. Marchetti è superato, Spolli nel tentativo di respingere fa carambolare la palla oltre la linea di porta. 4 a 1 all’intervallo. Nella ripresa il Genoa cerca la disperata rimonta alzando il proprio baricentro ma sul calcio d’angolo di Locatelli consegna la partita al Sassuolo che va sul 5 a 1 grazie al colpo di testa di Ferrari. Le squadre si allungano, il Sassuolo allenta la morsa e il Genoa può provare a rialzare la testa trascinato da un mai domo Pandev che accorcia al 25′. Nel finale ancora la squadra di Ballardini prova a crederci. Piatek avvicina (5-3) il Genoa al Sassuolo che deve stringere i denti per chiudere le prime tre giornate da imbattuto, con 7 punti, a due dalla Juve che affronterà dopo la sosta

Ti potrebbero interessare anche:

Ulissi primo. Evans maglia rosa, al Giro è nato un campioncino
SCI NORDICO/ Italia sorride, De Fabiani trionfa a Lathi
EUROPA LEAGUE/ Fiorentina ko con il Lech, viola ultimi
Bernardeschi non basta, Fiorentina-Tottenham 1-1-
TRIS PERISIC TRAVOLGE CHIEVO, INTER SUPER È DA PRIMATO
ATLETICA: EUROPEI; DELUSIONE TORTU, SOLO QUINTO NEI 100



wordpress stat