| categoria: sanità Lazio

ASL ROMA6/ Inaugurato il nuovo Consultorio famigliare a Rocca Priora

– L’assessore alla Sanità del Lazio, Alessio D’Amato ha inaugurato a Rocca Priora il nuovo Consultorio familiare dopo i lavori di ristrutturazione che hanno interessato la struttura. Alla cerimonia hanno partecipato il Sindaco di Rocca Priora, Damiano Pucci e il Direttore generale della Asl Roma 6, Narciso Mostarda.

Gli interventi, spiega la Regione in una nota, hanno reso i locali molto più funzionali, aumentando il livello di comfort e di accoglienza: il consultorio, dal piano -1 è stato ricollocato in una porzione nobile dell’edificio, al primo piano. La struttura è composta da sei stanze ampie e luminose, una sala d’attesa e uno spazio per i corsi di accompagnamento alla nascita e i colloqui di gruppo. Inoltre nella zona antistante è presente un punto allattamento, un salottino riservato in cui le mamme possono alimentare comodamente il proprio bambino.

“Il consultorio ha una posizione strategica – ha osservato D’Amato nel corso della cerimonia – è infatti limitrofo allo sportello antiviolenza gestito dalle associazioni e questo facilita l’integrazione tra i due servizi. Un nuovo servizio per i cittadini che si integra con la rete sanitaria territoriale per contrastare disparità e violenze. Le donne in difficoltà troveranno in questa struttura un luogo ‘amico’ dove ricevere assistenza, accoglienza e ascolto”.

“Quello di oggi non rappresenta solo un momento istituzionale, ma anche un’occasione di incontro fra gli operatori e l’utenza, una dimostrazione di ulteriore sinergia con l’Assemblea delle donne e un momento di sensibilizzazione sulle questioni di genere”, ha concluso il Direttore Mostarda.

Ti potrebbero interessare anche:

Sta arrivando lo stipendio di aprile, all'Idi tirano il fiato
Asl Viterbo, in arrivo nuovi punti di assistenza infermieristica
In vista della chiusura degli Opg parte il concorso per 132 operatori sanitari
Controlli a tappeto dei Nas negli ospedali, Sos sovraffollamento
QUI VITERBO/ Caos a Villa Immacolata, 400 dipendenti a rischio
Tempari, il Tar boccia il decreto della Regione Lazio.



wordpress stat