| categoria: sanità Lazio

ASL ROMA6/ Inaugurato il nuovo Consultorio famigliare a Rocca Priora

– L’assessore alla Sanità del Lazio, Alessio D’Amato ha inaugurato a Rocca Priora il nuovo Consultorio familiare dopo i lavori di ristrutturazione che hanno interessato la struttura. Alla cerimonia hanno partecipato il Sindaco di Rocca Priora, Damiano Pucci e il Direttore generale della Asl Roma 6, Narciso Mostarda.

Gli interventi, spiega la Regione in una nota, hanno reso i locali molto più funzionali, aumentando il livello di comfort e di accoglienza: il consultorio, dal piano -1 è stato ricollocato in una porzione nobile dell’edificio, al primo piano. La struttura è composta da sei stanze ampie e luminose, una sala d’attesa e uno spazio per i corsi di accompagnamento alla nascita e i colloqui di gruppo. Inoltre nella zona antistante è presente un punto allattamento, un salottino riservato in cui le mamme possono alimentare comodamente il proprio bambino.

“Il consultorio ha una posizione strategica – ha osservato D’Amato nel corso della cerimonia – è infatti limitrofo allo sportello antiviolenza gestito dalle associazioni e questo facilita l’integrazione tra i due servizi. Un nuovo servizio per i cittadini che si integra con la rete sanitaria territoriale per contrastare disparità e violenze. Le donne in difficoltà troveranno in questa struttura un luogo ‘amico’ dove ricevere assistenza, accoglienza e ascolto”.

“Quello di oggi non rappresenta solo un momento istituzionale, ma anche un’occasione di incontro fra gli operatori e l’utenza, una dimostrazione di ulteriore sinergia con l’Assemblea delle donne e un momento di sensibilizzazione sulle questioni di genere”, ha concluso il Direttore Mostarda.

Ti potrebbero interessare anche:

PERTINI/M5S: "Ferme 9 ambulanze, piano regione"
Attivato anche nella Asl di Frosinone lo screening per il tumore al colon retto
Pasqua d'attesa per i lavoratori del gruppo Idi, poi assemblee nelle strutture
Rieti-Viterbo, un'unica centrale Ares 118? Petrangeli scrive a Zingaretti
Storace: «Zingaretti abbandona 70mila malati di anemia»
Neuroriabilitazione, il Santa Lucia potrebbe formare medici dall’Arabia Saudita