| categoria: sanità Lazio

Policlinico dei Castelli, si apre il 18 dicembre

Sopralluogo dell’Omceo Roma: “Struttura all’avanguardia”

“Ospedale all’avanguardia”. Così hanno definito il complesso del Nuovo Policlinico dei Castelli il presidente dell’Ordine dei Medici, Antonio Magi e il vice presidente Pierluigi Bartoletti, al termine di una visita lampo nella struttura che diverrà operativa, secondo il cronoprogramma dell’Asl , il prossimo 18 dicembre.

“I cittadini dei Castelli ma anche del litorale sud romano avranno un bel regalo di Natale – ha detto Antonio Magi – la struttura è stata costruita in modo accurato, è modernissima, ha ampi spazi per i pazienti ed è dotata di tecnologie d’avanguardia. Ci sono tutte le premesse perché possa offrire un’assistenza ospedaliera di altissimo livello in un ambiente confortevole e funzionale. Questo permetterà anche al personale, a medici, infermieri, tecnici di lavorare al meglio delle loro possibilità. La sua entrata in funzione credo funzionerà da volano per il potenziamento effettivo della sanità territoriale”.

In questi giorni si sta lavorando alla viabilità ed alla sistemazione dei parcheggi che alla fine dei lavori potranno disporre di 600 posti auto più 250 riservati al personale.

“A differenza del S. Andrea e del Ifo – dice il vice presidente dell’Ordine Pierluigi Bartoletti – questo complesso nasce su un progetto specifico di grande ospedale ed i risultati si vedono. Gli spazi sono adeguati, grande è la luminosità, le camere operatorie sono gioielli tecnologici di ultima generazione ed inserite in spazi ideali. Il nuovo policlinico inoltre ospiterà un centro di telemedicina che permetterà di implementare in modo significativo le attività sul territorio. Il taglio del nastro con l’avvio delle attività è previsto per il 18 di dicembre a ridosso delle feste natalizie. Un bel regalo per i cittadini dei Castelli e dell’intera area sud della provincia romana”.

12 settembre 2018
© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare anche:

Umberto I, un milione di euro per i lavori a Oncologia pediatrica
Salute mentale, le associazioni: «Serve al più presto una regionale»
San Raffaele-Regione, tanto rumore per nulla: Zingaretti paga, chiusura scongiurata
Tagli alle Rsa, assistenza a rischio per i pazienti dell'Assohandicap onlus di Marino
Accorpamento dei punti nascita, è rivolta. Obbligati a nascere a Viterbo
Accordo Regione-Sindacati per stabilizzazione oltre 500 co.co.co della sanità



wordpress stat