| categoria: Dall'interno

Massa, indagato il primario di medicina generale per 33 morti sospette

Il primario del reparto di medicina generale dell’ospedale “Noa” di Massa è stato indagato nell’ambito di un’inchiesta su alcune morti sospette, avvenute fra dicembre 2017 e gennaio 2018. In quel periodo sono stati registrati ben 33 decessi tra degenti della struttura ospedaliera a causa di possibili infezioni intestinali. A dare il via alle indagini è stato un esposto del presidente del consiglio comunale Stefano Benedetti, presentato a febbraio scorso.

L’Asl ha dichiarato di confidare «nel lavoro della magistratura che farà chiarezza e fugherà ogni dubbio sull’operato del medico». L’azienda sanitaria aveva già spiegato che il numero dei decessi «era in linea con quello degli anni precedenti» e che «non erano avvenuti casi di infezione». Nella sua denuncia Benedetti parlava di pazienti, entrati in ospedale con patologie diverse, che sarebbero morti tra il 20 dicembre 2017 e il 10 gennaio 2018 per aver «contratto batteri intestinali all’interno della struttura».

Ti potrebbero interessare anche:

Eredità di Alberto Sordi, indagate tre persone
VATICANO/Al Sinodo sulla Famiglia saranno 253 i partecipanti
TERRORISMO/ I libici arrestati a Genova parte di un piano di attentati?
Panama Papers, c’è anche Barbara D’Urso?
Grazie ai ricercatori del progetto MadBios, salvati i frutti più antichi della Sicilia
Report e Venezia, siamo sicuri che serva la cartolina-horror?



wordpress stat