| categoria: sanità Lazio

LAZIO, RIDOTTI TEMPI AUTORIZZAZIONI PER ATTIVITÀ SANITARIE

– «Il Consiglio Regionale del Lazio, durante la discussione del collegato al Bilancio, ha approvato un emendamento presentato da tutto il centrodestra che, riducendo notevolmente i tempi per le autorizzazioni a esercitare attività sanitarie private, va nella direzione di una vera e propria semplificazione.» Lo dichiara in una nota il capogruppo regionale di Noi con l’Italia Massimiliano Maselli. «Fino ad oggi nel Lazio la media dei tempi per avere le autorizzazioni necessarie ad avviare un’attività imprenditoriale nel settore della sanità era lunghissima, dai 18 ai 24 mesi, quando in altre regioni ci vuole molto meno. Con questo emendamento, che definirei rivoluzionario, gli operatori avranno tempi più brevi e soprattutto certi: 120 giorni perché la Regione si esprima sulla richiesta di autorizzazione all’esercizio. Se le richieste autorizzatorie sono soggette a scia, a cila o edilizia libera, il parere della Regione che può essere acquisito preventivamente dal soggetto interessato sarà rilasciato entro e non oltre i 45 giorni. Se vogliamo, attraverso delle norme, sostenere investimenti, favorire lo sviluppo e dare occupazione – conclude Maselli – abbiamo il dovere di puntare ad una vera semplificazione.»

Ti potrebbero interessare anche:

Braccio di ferro Regione-Asl Latina: niente tagli, non possiamo interrompere dei pubblici servizi
L'INCHIESTA/ La strana commedia del 118
Case della Salute, ancora insufficiente l'impegno su liste d'attesa?
Al Santa Lucia un laboratorio per regalare speranza ai bambini
La sanità per il Giubileo? Non è pronto quasi niente
Accordo Gemelli-Fir per assistenza eventi sportivi internazionali a Roma



wordpress stat