| categoria: sanità Lazio

LAZIO, RIDOTTI TEMPI AUTORIZZAZIONI PER ATTIVITÀ SANITARIE

– «Il Consiglio Regionale del Lazio, durante la discussione del collegato al Bilancio, ha approvato un emendamento presentato da tutto il centrodestra che, riducendo notevolmente i tempi per le autorizzazioni a esercitare attività sanitarie private, va nella direzione di una vera e propria semplificazione.» Lo dichiara in una nota il capogruppo regionale di Noi con l’Italia Massimiliano Maselli. «Fino ad oggi nel Lazio la media dei tempi per avere le autorizzazioni necessarie ad avviare un’attività imprenditoriale nel settore della sanità era lunghissima, dai 18 ai 24 mesi, quando in altre regioni ci vuole molto meno. Con questo emendamento, che definirei rivoluzionario, gli operatori avranno tempi più brevi e soprattutto certi: 120 giorni perché la Regione si esprima sulla richiesta di autorizzazione all’esercizio. Se le richieste autorizzatorie sono soggette a scia, a cila o edilizia libera, il parere della Regione che può essere acquisito preventivamente dal soggetto interessato sarà rilasciato entro e non oltre i 45 giorni. Se vogliamo, attraverso delle norme, sostenere investimenti, favorire lo sviluppo e dare occupazione – conclude Maselli – abbiamo il dovere di puntare ad una vera semplificazione.»

Ti potrebbero interessare anche:

Assotutela denuncia: qualcosa non va nei bandi della Asl RmB
Zinga spaccia come nuova una casa della salute a Roma che già c'è ma che non funziona. Dov'è il tru...
Rieti, attende 6 mesi per un esame. Ma il giorno della visita non è in elenco
Cassino, il centro trasfusionale del S.Scolastica non va chiuso
Sembrava destinato all'oblio, rinasce il San Filippo Neri
Concorso per 258 posti per infermiere nel Lazio, pubblicate le date



wordpress stat