| categoria: Cultura

Un pittore tutto da scoprire, Nicolas Retrivi Mora

FOTO PITTORE NICOLAS RETRIVI MORA-OKDi Stefania Pascucci
Una passeggiata notturna sulla banchina della manifestazione capitolina “Lungo il Tevere Roma
2018” ci ha fatto scoprire un inedito pittore argentino: Nicolas Retrivi Mora. L’esposizione dei suoi
quadri ci ha colpiti soprattutto per i vivaci colori ad olio su tela e la tecnica di rappresentare il reale,
il momento, l’attimo. L’arte di Nicolas è stata una bella scoperta, potremmo definirla, senza avere il
guizzo del vero esperto d’arte, genuina. Ottimo il pennello dell’artista nella rappresentazione delle
arti figurative, simboliche, astratte sue principali vocazioni. L’artista ha girato il mondo alla ricerca
di stimoli pittorici innovativi e contemporanei e il risultato si vede nei sui dipinti. Come un vero
artista che si rispetti ha già esposto in vaie gallerie europee. Dopo anni di girovagare, soprattutto in
Argentina, suo paese d’origine, si è stabilito a Roma con la moglie e i suoi due bambini piccoli. E la
Capitale lo ha accolto con tutti gli onori che si deve ad un’artista contemporaneo. A leggere il suo
profilo Facebook si capisce che è un entusiasta, la sua arte è anche uno stile di vita. Esulta: «Il
piacere di tornare fuori! Il piacere di essere di nuovo in strada!» frase scritta a proposito di una sua
esposizione a Trastevere nei mesi passati. Dipinge rigorosamente a pennello soprattutto ritratti e il
tratto grafico ricorda vagamente lo stile di Van Gogh, con quella luce particolare che è la sua
caratteristica.
Nicolas Retrivi Mora
Su Fb e Instagram
www.nicolasretrivi.wix.comportfolio

Ti potrebbero interessare anche:

Michelangelo, mostra schizzi e progetti
TEATRO/ Paolo Villaggio torna in scena a Tor Bella Monaca
Eco attacca Internet, "dà parola a legioni di imbecilli"
ON THE STAGE - Mariano Sabatini pubblica il suo primo romanzo, "L'inganno dell'ippocastano"...
Un hub per la scienza del patrimonio culturale
"Il mistero di Ninfa" pronto per essere svelato



wordpress stat