| categoria: Dall'interno

Vince la tradizione, Palio delle botti di Pianoscarano

GINO CATARCINI VINCITORE PALIO BOTTI 2018di WANDA CHERUBINI-

Gino Catarcini di Porta Fiorita vince anche quest’anno il Palio delle botti di Pianoscarano, giunto alla 40esima edizione e dedicato ad Oliviero Bruni e Alberto Ciorba. Molta la gente che questo pomeriggio ha assistito alla gara, consistente nello spingere le botti, di 250 litri ciascuna, lungo la salita di via Pianoscarano, di 140 metri. Sei le contrade in gara. Il match finale è stato disputato tra Gino Catarcini e Matteo Petroselli. L’evento è stato reso ancora più ricco quest’anno dalla partecipazione per la prima volta delle donne alla competizione. Il palio al femminile, dedicato a Gioacchino e Raffaela Baggiani, colei che ha realizzato le bandiere per il quartiere in festa, ha sostituito la specialità a spalla (con la botte portata di peso anziché fatta rotolare) e quella metà a spinta e metà a spalla. Si è così decretata anche la vincitrice del palio delle botti 2018 donne, prima edizione: Martina De Santis. Dopo la benedizione di don Pino e la lettura dell’editto da parte di Ombretta Ciorba, la figlia del commendatore Ciorba, il presidente del comitato, Giancarlo Sabatini ha salutato tutti i presenti a partire dalle autorità: il Prefetto Giovanni Bruno, il sindaco Giovanni Arena, il vice Enrico Maria Contardo, la consigliera regionale Alessandra Troncarelli, l’assessore

comunale alla cultura, Marco De Carolis e le consigliere comunali Chiara Frontini e Lina Delle Monache. Quest’ultima si è cimentata in una simpatica gara a spingere le botti, aiutata dalla collega giornalista Teresa Pierini contro il sindaco Giovanni Arena, gara vinta dalle due donne. Assente il presidente del Sodalizio dei facchini Massimo Mecarini, fuori città, che però ha voluto portare i suoi saluti.

Il presidente Sabatini ha affermato: “Questa festa è giunta ad un traguardo importante, i 40 anni e per importanza viene dopo quella di Santa Rosa. Pianoscarano è la perla di Viterbo e quest’anno abbiamo la novità del palio delle botti delle donne e la banda musicale che da anni non c’era”. Insieme alla banda ad animare la festa vi erano anche gli sbandieratori e sbandieratrici del centro storico.

Il sindaco Arena ha evidenziato come Pianoscarano dovrebbe essere un esempio per tutti gli altri quartieri di Viterbo ed ha poi ringraziato tutti i partecipanti. “Se lo spirito di questo quartiere si diffondesse in tutti gli altri, Viterbo sarebbe più felice”.

L’assessore regionale Troncarelli ha asserito: “Dietro un grande presidente c’è una grande squadra. Viterbo ha bisogno di queste iniziative, buon 40esimo anniversario e viva il palio dei piccoli come delle donne”.

Si è, quindi, disputato alle ore 17 il palio delle botti, a conclusione della festa dell’uva che ha animato il quartiere per quattro giorni. Il palio è stato vinto anche quest’anno da Gino Catarcini. Per le donne grande successo di Martina De Santis, che, vittoriosa, si è detta contenta del risultato ed ha invogliato le donne a prendere parte il prossimo anno a questo evento.

Il sindaco Arena, nel complimentarsi con i vincitori ha detto a Catarcini: “Complimenti per la tua forza e per la tecnica. Ho un anno di tempo per allenarmi, però, e non so come ti metterai la prossima volta”.

Al termine del palio, alla fontana di Pianoscarano, i presenti hanno potuto bere del buon vino rosso, direttamente dalle cannelle del fontanile, mentre andavano letterarmente a ruba le pizze fritte cucinate dagli amici del circolo Gino Selvaggini. Le bancarelle della fiera della terra contadina insieme a quelle di oggettistica e prodotti artigianali hanno reso ancora più speciale la giornata all’insegna della spensieratezza e della voglia di stare insieme.

Ti potrebbero interessare anche:

Terrore nel Napoletano, uomo ucciso tra i bambini che escono da scuola
Confetti scaduti riciclati, pasticcerie sporche, bliz dei Nas in Abruzzo
Processo Thyssen, il pg della Cassazione chiede di annullare condanne
Precipita da Luna Park, ragazza muore dopo volo 20 metri
POST TERREMOTO/ False residenze per incassare i contributi, 120 romani indagati
Scuola, Renzi contro Fedeli: «Emendamento Pd contro l'obbligo di accompagnare i figli»



wordpress stat