| categoria: sanità Lazio

UMBERTO I, PAZIENTI «SEGREGATI» ANCHE 4 GIORNI

«Il terzo ospedale italiano per grandezza, si avvia a diventare, giorno dopo giorno, il primo presidio per inefficienze dell’intero territorio regionale. Cittadini e sigle sindacali, ci segnalano ormai da giorni odissee, strazi e supplizi da parte di pazienti e parenti costretti ad aspettare anche fino a 12 ore per ottenere un primo referto al pronto soccorso. Se questi sono i tempi medi di attesa per un normale codice verde, non va meglio per un codice giallo o per chi, sfortunatamente, è costretto a un ricovero d’urgenza. In questo caso, sempre il Policlinico Umberto I di Roma, per mancanza di posti letto, tiene segregati i propri pazienti negli angusti e ristretti spazi dell’accettazione anche per tre o quattro giorni di seguito prima di farli gestire direttamente dai reparti». È quanto dichiara, in una nota, il consigliere regionale della Lega, Daniele Giannini. «La giunta regionale con in testa il presidente Zingaretti – aggiunge sempre Giannini – ha promesso più assunzioni e più posti letto a partire da gennaio, ma la sanità romana e regionale non può attendere un giorno in più considerata l’emergenza che si vive ogni giorno all’interno dei nostri presidi ospedalieri. Le mille assunzioni l’anno per i prossimi cinque anni sono un palliativo che non risolverà in nulla la situazione considerate le 7.500 persone che andranno in pensione sempre nello stesso arco di tempo». «Fino a ieri mattina – conclude l’esponente di centrodestra – , per una risonanza magnetici i tempi di attesa dettati dal ReCup erano di almeno 6 mesi. È questa la sanità che immagina Zingaretti tra meno di due mesi quando dovrebbe terminare il periodo di commissariamento? Oppure è attendere dodici ore in un pronto soccorso?». Il consigliere Giannini ha infine annunciato una interrogazione urgente sulla situazione del Policlinico Umberto I di Roma che presenterà in consiglio nella prima seduta utile.

Ti potrebbero interessare anche:

IDI/1 - I commissari: valuteremo se costituirci parte civile
Guidonia, il sindaco vuol comprare una eliambulanza medica
Idi, domenica di "porte aperte" per visite dermatologiche
Parafarmacie, parte dal Lazio il progetto Mychoice. Obiettivo: garantire sostegno alle persone in di...
SCENARI/Quanto può contare la politica nella crisi della sanità pontina?
Sulle liste d’attesa siglato accordo tra Idi e Israelitico



wordpress stat