| categoria: primo piano

Linea dura del Viminale: ‘Trasferire migranti da Riace’

Riace:Viminale,trasferire migranti, rendicontare spese
Con una circolare il Viminale ha disposto il trasferimento dei migranti accolti nei centri del Comune calabrese di Riace e ha chiesto all’amministrazione comunale la rendicontazione di tutte le spese sostenute, sollecitando “ad inviare la relativa documentazione secondo le modalità previste dal manuale di rendicontazione Sprar”.

Secondo quanto si apprende, già dalla scorsa estate il Viminale aveva bloccato alcuni pagamenti per anomalie nella documentazione presentata dall’amministrazione di Riace. Nel 2018, il Comune calabrese non ha ricevuto fondi e il 30 luglio scorso il sindaco Mimmo Lucano – agli arresti domiciliari proprio per una inchiesta che riguarda proprio la gestione del ‘modello Riace’ – era stato avvisato della revoca dei finanziamenti diventata ufficiale all’inizio di questa settimana.

In migliaia hanno manifestato a Riace il 6 ottobre scorso per manifestare la loro solidarietà al primo cittadino. “Vogliono soltanto distruggerci. Nei nostri confronti é in atto ormai un vero e proprio tiro incrociato. I nostri legali, comunque, stanno già predisponendo un ricorso al Tar contro la decisione del Viminale”, così Lucano, in relazione alla circolare.

“Io mi chiedo come sia possibile pensare di distruggere in questo modo il ‘modello Riace’, descritto da innumerevoli personalità, politici, intellettuali, artisti, come un’esperienza straordinaria. Non si può cancellare una storia semplicemente straordinaria e che ha suscitato l’interesse e l’apprezzamento di tutto il mondo. Lo Stato continua incredibilmente a darci addosso. La mia amarezza é immensa”. “La persecuzione nei nostri confronti – aggiunge Lucano – é cominciata già da qualche anno. Ci sono state due relazioni della Prefettura di Reggio Calabria che si sono contraddette l’una con l’altra, una positiva ed un’altra negativa. Prima ci hanno elogiati e poi criticato. Tutto questo é assurdo”.

Ti potrebbero interessare anche:

ITALICUM/ Entra ed esce una clausola salva-Lega. Poi si parte
Allarme povertà, un italiano su sei vive con meno di 640 euro al mese
Giubileo super-blindato, si comincia
"Chi chiede asilo dovrà lavorare". Cambio di passo sui migranti
Catalogna caos, il Re condanna il referendum
Accordo in vista Salvini-Di Maio?



wordpress stat