| categoria: Dall'interno

POVERTÀ: BIMBO CERCA LAVORO, VIDEO-PROVOCAZIONE IN STRADA

Un bambino di 10 anni ferma i passanti per le strade di Milano con un biglietto da visita: chiede un lavoro per sé, per aiutare la propria famiglia in difficoltà, ma riceve in cambio indifferenza e incredulità. È la provocazione, ripresa in un video, lanciata per promuovere #iodonofiducia, la campagna di sensibilizzazione sul tema della povertà realizzata da Fondazione L’Albero della Vita. Secondo l’Istat, «1 bambino su 8 in Italia vive in povertà assoluta – si legge in una nota dell’ente – e la fondazione che si occupa da 20 anni di mamme e bambini in difficoltà ha voluto lanciare una nuova provocazione sul web». «Anche quest’anno – spiega Ivano Abbruzzi, presidente della fondazione – abbiamo deciso di utilizzare lo strumento dell’esperimento sociale per ‘svegliare le coscienzè sulla gravità del fenomeno che sta attraversando il nostro Paese: nonostante i dati allarmanti sono ancora molti gli italiani a non aver consapevolezza di quanto sta accadendo». Per l’Albero della Vita è essenziale riconoscere alle persone in età minore i loro diritti e, allo stesso tempo, riconoscere l’importanza del sostegno alle famiglie quali prime responsabili del benessere dei minori. «Donare fiducia – sottolinea la fondazione – significa consentire a chi ha perso tutto di riappropriarsi in primo luogo dei propri valori. Significa dare, attraverso un gesto piccolissimo, una spinta decisiva a quella voglia e a quel bisogno di non arrendersi che caratterizzano la maggior parte delle famiglie colpite dalla povertà, soprattutto quando al loro interno ci sono bambini e ragazzi».

Ti potrebbero interessare anche:

Immigrazione, nuovi disordini a Gradisca, fuga e aggressioni
Carabiniere si suicida a casa della donna che lo ha accusato di violenza
Lasciata dal fidanzato, s'impicca a vent'anni. All'amica aveva detto: "Non riesco a vivere"...
Catania, la moglie confessa: l'ho ucciso io, mi ha picchiata per 40 anni
MAFIA/ Chiesti quattro anni e sei mesi per il generale Mori
Migranti: sono 175.485 nei centri delle Regioni



wordpress stat