| categoria: Roma e Lazio

Scavano galleria, rapinano 700mila euro in una gioielleria e rischiano di far crollare un palazzo

Rocambolesco colpo da favola in gioielleria (circa 700mila euro di bottino) stamattina in via Rovetti, a Torpignattara. I banditi sono sbucati dal pavimento dopo avere scavato un cunicolo che, però, ha reso pericolante lo stabile. Sono dovuti intervenire i pompieri e isolare delle zone del palazzo vietando l’accesso. Si tratta di uno smottamento definito grave dai vigili del fuoco.

L’odissea, per i residenti, inizia verso le 10.30 quando una banda di ”Uomini d’Oro” riesce a introdursi nella gioielleria al civico 11. I ladri sono scaltri ed abili: mettono le mani su gioielli, il cui ammontare supererebbe i 700.000 euro. La razzia dura pochi minuti, subito dopo la ”banda del buco” fugge dal cunicolo sotterraneo scavato nell’arco di almeno quindi giorni senza che nessuno se ne accorgesse. E’ la titolare della gioielleria a dare l’allarme alla polizia. Gli investigatori arrivano sul posto e si rendono conto che devono arrestare una banda super esperta. E’ sparita con un bottino molto ingente. Ma i guai si susseguono. Poco dopo il colpo, viene notato un piccolo smottamento nel cortile così arrivano i pompieri che si rendono conto della gravità della situazione. Il cunicolo scavato dai ladri mette in tutta evidenza un eventuale rischio crolli. I pompieri lavoreranno anche domani.

Ti potrebbero interessare anche:

Primarie Pd, Marino non scioglie la riserva, Sassoli scende in campo
Zingaretti chiude anche Unionfidi, tagliate 154 poltrone
Marino-bis, alla fine in Giunta entra anche l'incognita Pucci
Regione Lazio, Andrea Baldanza nuovo capo di gabinetto
ELETTORANDO/ Torna la Pivetti, capolista per la Lega
Ciampino chiude per 15 giorni: 200mila passeggeri a terra



wordpress stat