| categoria: sport

LA ROMA FRENA IL NAPOLI, LA JUVE SORRIDE A +6

Il Barca travolge il Real nel Clasico approfittando anche del vuoto lasciato da Ronaldo che, presa confidenza con la serie A, consente alla Juve di eguagliare il suo miglior avvio di campionato (28 punti su 30) col successo di ieri a Empoli. A dare indirettamente una mano ai bianconeri (ora tornati a +6 in classifica) ha provveduto anche la Roma che fermato il Napoli sull’1-1 nel posticipo serale. Una gara ripresa per i capelli dagli azzurri all’89’ grazie al gol di Mertens, subentrato da poco a uno spento Milik e che ha pareggiato il gol iniziale di El Shaarawy. Recriminano anche i giallorossi per la vittoria mancata proprio sul filo di lana e che li avrebbe portati in ben altra posizione di classifica. In attesa del monday night Lazio-Inter nel Monday night, che potrebbe dare risposte sulla terza forza del campionato, il Milan dà un’importante segnale di vitalità rimontando un’ottima Samp in una gara divertente decisa da uno spunto di Suso. Bene Cutrone, un gol e un assist, come lo spagnolo. Dopo il doppio ko Gattuso riprende le redini della squadra che, se batte mercoledì il Genoa nel recupero, si ritrova in zona Champions. Nella Samp ottimi Saponara e Quagliarella, al gol n. 130. Pomeriggio spumeggiante con gol di qualità, rovesciamenti di fronte, rimonte e cedimenti. Si infiamma la lotta per la salvezza con l’impresa del Frosinone che tramortisce in trasferta la Spal e lascia al suo destino sottozero il Chievo, che dà qualche segnale di ripresa, ma cede di fronte a un Cagliari trascinato da Pavoletti. Avanza anche il Bologna che nel derby emiliano si fa rimontare due volte per un pari finale che smuove la classifica. Gol e spettacolo a San Siro con 4 reti nell’arco di 20′, botta e risposta micidiali. Si propone il Milan con Cutrone su assist (il settimo) di Suso. Ma la Samp in contropiede è spietata col duo Saponara-Quagliarella che si scambiano gli assist dei due gol: collo destro del rigenerato rifinitore, tiro al volo della punta. Sembra l’inizio della fine, ma Higuain pareggia di prepotenza dopo un triangolo con Cutrone. Nella ripresa cala la Samp, il Milan sfiora il vantaggio con Higuain, lo trova poi con Suso. Va di moda il 2-2 in serie A, sinonimo di gare giocate a viso aperto. Il Genoa va due volte in vantaggio ma l’Udinese rimonta sempre. Ci sono tre gol in 5 minuti e i rossoblù masticano amaro perchè concedono 20′ nella ripresa e poi chiudono in dieci per l’espulsione di Romulo. Stesso risultato a Reggio Emilia ma sono gli ospiti a farsi raggiungere, l’ultima su rigore di Boateng. C’è un gran gol dalla distanza di Marlon ma il Sassuolo sembra meno brillante di qualche tempo fa. Cresce il Bologna di Inzaghi che colpisce un palo con Santander e si mangia la vittoria in chiusura con Matri. In zona salvezza volo plastico del Frosinone: stravince a Ferrara contro una Spal che si gestisce male: attacca con poco costrutto e si fa infilare in contropiede. Chisbah, Ciano e Pinamonti affondano la Spal, al terzo ko casalingo, appena dopo l’impresa esterna con la Roma. Il Frosinone si porta a 5 punti e comincia a puntare Empoli, Bologna e Udinese. Mesto capitombolo, l’ennesimo, del Chievo che Ventura vede solo perdere. Il buon Cagliari dell’ex Maran passa con Pavoletti e con un gran gol di Castro. Stepinski salva l’onore ma il -1 pesa come un macigno sulle speranze di salvezza.

Ti potrebbero interessare anche:

Roma, anche Borriello e Osvaldo in ritiro
MOTO/ Lorenzo-show a Misano, Rossi sono quarto
Galatasaray-Juventus 1-0, bianconeri fuori dalla Champions
Italia in volo per il Brasile, Prandelli non perde la fiducia
I primi nomi di Conte, in preallarme Immobile e Pellè
JUVE COLPO DI SCENA, MAROTTA LASCIA IL CLUB



wordpress stat