| categoria: sanità Lazio

Asl Roma 6, cosa accadrà con la apertura del nuovo ospedale dei Castelli?

Sta per aprire il  nuovo ospedale dei Castelli, situato ad Ariccia, in località Fontata di Papa, sono  imminenti le operazioni di disattivazione dei due ospedali di Albano Laziale e Genzano di Roma, dovrebbe avvenire  rispettivamente il 3 e il 14 novembre; l’inaugurazione ed entrata in funzione del nuovo ospedale è prevista per il 18 dicembre. “Dal 3 novembre saranno interrotti i nuovi ricoveri presso l’ospedale di Albano -spiega il dg della Asl Roma & Mostarda – Rimarrà aperto, però, il Pronto soccorso per tutte le emergenze, escluso il trattamento dei pazienti trasportati dall’Ares 118, che saranno invece veicolati negli altri Pronto soccorso della rete regionale dell’emergenza”. “Alla progressiva disattivazione dei reparti dell’ospedale di Albano – prosegue – farà seguito il potenziamento di posti letto aggiuntivi nella Medicina e nella Ortopedia di Frascati, nella Cardiologia di Frascati e Velletri e nella Chirurgia generale di Velletri, trasferendo temporaneamente da Albano anche le risorse umane necessarie”.  Per quanto riguarda invece l’ospedale di Genzano, “il blocco dei ricoveri inizierà dal 14 novembre e contestualmente saranno potenziati i posti letto e le risorse umane presso la Pediatria e la Ginecologia di Velletri. In tutti e due i presidi di Albano e Genzano saranno comunque collocati H24 per tutto il tempo necessario mezzi di soccorso medicalizzati”.  Mostarda si  sofferma sul riuso di quella parte di arredi, attrezzaggio e apparecchiature elettromedicali presenti nei due ospedali e in perfette condizioni: “Riutilizzeremo una parte importante di capitale pubblico acquistato anche molto recentemente nei due ospedali, che equivale al valore di circa 5 milioni di euro”.  “Già nella prima fase d’apertura – aveva dichiarato  in una precedente nota – prevediamo l’attivazione di circa 140 posti letto.” Il documento tecnico in allegato fornisce nel dettaglio tutte le informazioni del “trasloco” nel nuovo ospedale dei Castelli, che andrà a servire un bacino d’utenza di circa 500.000 persone.

Ti potrebbero interessare anche:

Assotutela: ci occuperemo dei 730 dei ricoverati all'Umberto I
Allo Spallanzani c'è qualcosa che non va. I grillini vogliono vederci chiaro
Nel Lazio si aggrava la crisi delle strutture private
Ama non smaltisce i contenitori di farmaci scaduti davanti alle farmacie
Rsa, buone notizie per le famiglie viterbesi: paga tutto il Comune
S.GIOVANNI ADDOLORATA/ Coiro: serve comunicazione tra medico-paziente e accompagnatore



wordpress stat