| categoria: sport

SERIE A: È GIÀ FUGA CHAMPIONS, IN CORSA LAZIO E MILAN

– La Juve vola, Napoli e Inter corrono, e per la Champions è già fuga. La Lazio dà spettacolo con la Spal e vola al quarto posto buono per l’Europa che conta, occupato anche dal Milan, che nel posticipo batte l’Udinese con un gol al 97′ ancora di Romagnoli. È la seconda rete nel recupero del capitano rossonero dopo quella contro il Genoa e vale il terzo successo di fila per Gattuso, che ora prepara la sfida di domenica prossima alla Juventus. La capolista continua a viaggiare a ritmo pieno e ha risposto senza colpo ferire alle manite del Napoli all’Empoli e dell’Inter al Genoa, superando per 3-1 il Cagliari ieri allo Stadium. La Juve macina punti – 13 vittorie su 14 gare tra serie A e Champions – ma prende spesso gol in campionato, un aspetto su cui Allegri vuol lavorare. Dietro ai nerazzurri, loro la difesa più forte, e agli azzurri, tengono il passo la Lazio che, dopo la frenata con l’Inter, batte 4-1 la Spal, e il Milan acciaccato ma indomito. Il pareggio di Fiorentina-Roma ha invece rallentato entrambe, superate sia da un pimpante Torino, che vince 4-1 a Marassi sulla Samp, sia dal Sassuolo, sesto dopo il 2-0 inflitto in casa al Chievo. Immobile e Belotti, con due doppiette, protagonisti di giornata. Il biancoceleste segna nel primo tempo, aprendo le marcature e replicando poi al pareggio della Spal, mettendo la partita dei suoi sul binario giusto prima delle reti di Cataldi e Parolo nella ripresa per il 4-1 finale. Immobile è ora secondo tra i cannonieri, con otto reti, appena dietro a Piatek e subito davanti a Ronaldo. Belotti ne ha la metà ma è in netta crescita, come dimostrato a Marassi. Una rete di testa, una su rigore, e la Samp è sistemata già al 45′. Iago Falque e Izzo completano le marcature per un bel Toro, mentre arriva troppo tardi per i blucerchiati la rete di Quagliarella per il parziale 3-1. Il Sassuolo respira aria di alta classifica con la vittoria per 2-0 sul Chievo, la quinta vittoria stagionale dopo alcuni colpi a vuoto. Di Di Francesco la rete che spezza l’equilibrio a fine primo tempo e in pieno recupero l’autogol di Giaccherini, che sigla la terza confitta di fila dei gialloblù sotto la gestione Ventura. Sale l’Atalanta, che vince 2-1 in rimonta a Bologna centrando il terzo successo consecutivo e affianca la Samp ad un solo punto da Roma e Fiorentina. ‘Mbaye illude i rossoblù, ma nella ripresa Mancini e Zapata, alla prima rete da nerazzurro, ribaltano tutto. Il Bologna resta in zona pericolo, con soli nove punti in undici gare. Il Frosinone prende un buon punto a Parma, bloccando sullo 0-0 i gialloblù che hanno perso un pò di smalto rispetto a inizio campionato

Ti potrebbero interessare anche:

Balotelli superstar, e tutti a San Siro per l'attacco delle "creste"
Torna Rossi-gol e una bella Italia chiude il 2013 con un pareggio
Garrone lascia la Sampdoria all'imprenditore romano Ferrero
F1/ Pioggia più forte di tutto, niente qualifiche
Goleada del Milan: 6-0 allo Shkendija, qualificazione archiviata
FOCUS/ GIRO: VIVIANI BIS, È LUI IL RE DELLE VOLATE



wordpress stat